Sognate di diventare dei circensi? Partono i corsi del Piccolo Circo Rataplan

Filo teso, trapezio, cerchio, trampoli recitazione e tanto altro. Sono ricominciati i corsi della Scuola di Piccolo Circo Rataplan della Compagnia Piccolo Nuovo Teatro di Bastia Umbra. Il colorato tendone di un circo dove si svolgono le lezioni permette evoluzioni tecniche e spazi ideali per queste discipline. La scuola è rivolta ai bambini a partire dai 4 anni, compresi adolescenti e ragazzi. 

Il gioco del Circo è uno strumento formidabile per stimolare e favorire le abilità fisiche e relazionali di bambini e ragazzi, un universo magico e speciale. La Scuola di Piccolo Circo nasce come centro di ricerca e formazione permanente. Lo scopo primario è far conoscere una disciplina sportiva alternativa a quelle convenzionali e, allo stesso tempo, sviluppare discipline teatrali diverse che appartengono alla storia della compagnia Piccolo Nuovo Teatro, che ha fatto di questo mestiere la sua ragione di vita. 

I partecipanti vengono introdotti nel mondo delle arti sceniche attraverso il gioco, il divertimento e la teatralità del movimento. Le discipline insegnate sono molteplici: trapezio, corda, tessuti aerei, monociclo, trampoli, filo teso, acrobatica e recitazione. Gli allenamenti e le tecniche sportive che si apprendono attraverso questo sport si fondono con le tecniche teatrali, dove il corpo diventa prima di tutto l’elemento espressivo. L’obiettivo è quello di formare gli allievi ad affrontare performance artistiche, ma soprattutto di stimolare i processi cognitivi e d'apprendimento legati al vissuto e alla sperimentazione corporea, in una dimensione motoria ma anche espressiva e creativa.

I corsi sono tenuti da operatori qualificati e professionisti dello spettacolo; obiettivi e contenuti di tutti i corsi vengono differenziati per fasce d'età. Le attività, iniziate ad ottobre, terminano a fine maggio, con uno spettacolo dove i ragazzi potranno condividere con il pubblico quanto appreso. Anche se il metodo d’approccio è ludico e svincolato dalle dinamiche competitive, i risultati si ottengono attraverso un’attenta e costante preparazione fisica. In questa forma d'allenamento si sperimentano forme di equilibrio insolite, si studia la sincronia, la precisione, la capacità d'intesa con gli altri e la fiducia reciproca, l'unicità di ognuno, la solidarietà e sensibilità verso gli altri ed infine la fiducia in se stessi. Questo universo magico è per tutti i ragazzi che vi si avvicinano un gioco e viene affrontato come tale, ma diventa anche una sfida, un confrontarsi con i propri limiti, con le proprie paure e fantasie. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Nel 2020 arriva a Perugia "Comic", prima rassegna di stand up comedy

    • dal 31 al 17 gennaio 2020
    • Sala dei Notari
  • "Un caffè al parco", solidarietà per combattere l'Alzheimer

    • Gratis
    • dal 20 gennaio al 18 giugno 2020
    • Parco della Pescaia
  • Premio "Città di Mevania" per Mogol, il 17 la consegna a Bevagna

    • 17 gennaio 2020
    • Teatro Torti

I più visti

  • Arriva al Morlacchi la "Tosca", è il progetto Grande Lirica Perugia

    • dal 9 febbraio al 18 gennaio 2020
    • Teatro Morlacchi
  • Vent'anni di Teatro Lyrick e una nuova stagione ricchissima

    • dal 20 ottobre 2019 al 23 maggio 2020
    • Teatro Lyrick
  • Jazz Club Perugia, comincia la lunga (e ghiotta) stagione del jazz

    • dal 8 novembre 2019 al 30 aprile 2020
    • Sina Brufani e Teatro Morlacchi
  • Festa di Sant'Antonio Abate, tutti gli appuntamenti e le celebrazioni del 2020 a Perugia

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 12 al 19 gennaio 2020
    • Borgo Sant'Antonio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PerugiaToday è in caricamento