Torna il super-villaggio della caccia e della pesca: si potrà anche sparare nei nuovi campi di tiro

La più grande fiera del centro Italia dedicata all'attività venatoria, alla pesca e al tiro a volo si prepara ad aprire i battenti con numeri da capogiro

Torna la più grande fiera-mercato per l'attività venatoria del Centro Italia. Torna dal 15 al 17 maggio il Caccia Village ad Umbria Giere di Bastia. Su oltre 17500 metri quadrati coperti e circa 7000 all’aperto saranno dislocati i 300 espositori che presenteranno al pubblico le più importanti novità per il settore. Dall’abbigliamento tecnico alle armi, dalle attrezzature e accessori, anche da collezione, fino al turismo venatorio, tutto si potrà conoscere e approfondire al Caccia Village, con tanto di laboratori, campi di tiro e incontri di carattere culturale.

Tra le novità più importanti dell’edizione 2015 l’allestimento di appositi Campi da tiro a volo, a disposizione del pubblico per testare le armi a canna liscia. Realizzati a poca distanza dai padiglioni fieristici, i campi da tiro saranno collegati a questi ultimi con apposite navette in modo che i visitatori possano provare direttamente le novità armiere messe a disposizione dalle case produttrici.

“Si tratta di una vera e propria innovazione per le fiere indoor –afferma Riccardo Ceccarelli, Responsabile Culturale del Caccia Village- che a gran voce ci era stata richiesta negli anni passati sia dal pubblico che dagli espositori e che finalmente siamo riusciti a realizzare con grande soddisfazione di tutti.”

Ma le novità di Caccia Village 2015 non si fermano qui. Tanti saranno gli appuntamenti di approfondimento tecnico-scientifico, tra i quali un’intera giornata dedicata alla Caccia di selezione a cura dell’Urca Umbria che ha in canna una serie di seminari tecnici aperti gratuitamente a tutti sul tema, dalla balistica alle ottiche, dalle munizione al trattamento della spoglia fino alla trofeistica. 

Non mancheranno, naturalmente, presentazioni ufficiali e in anteprima di prodotti che rappresentano novità di mercato, con un particolare focus sul caricamento domestico della cartuccia a canna liscia curato da esperti internazionali e, sempre a proposito di armi a canna liscia, sarà allestito un percorso museale a cura di Calibro 16, con armi che hanno segnato la storia. 

Tra queste, in omaggio al centenario del maestro dell’arte contemporanea Alberto Burri, sarà esposto, insieme a sue due litografie, il semiautomatico da caccia del maestro, un Belladonna già appartenuto al Maresciallo d’Italia Rodolfo Graziani. Appuntamento ormai tradizionale ed immancabile di Caccia Village anche quello con la cinofilia, quest’anno dedicato a Ivo Angeli, cacciatore, giudice ma soprattutto cinofilo appassionato e preparato che da sempre ha collaborato con la manifestazione. 

Sabato 16 maggio, si parlerà del cane traccia in tutti i suoi aspetti e in particolare nell’attività di lavoro, nell’ambito dell’approfondimento sulla caccia di selezione, mentre Domenica 17 si aprirà la grande esposizione di cani da caccia, a conclusione di una tre-giorni di eventi, dimostrazioni e incontri 
dedicati agli amici a quattro zampe.

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

Torna su
PerugiaToday è in caricamento