Figaro si rompe una gamba, lo spettacolo continua: prima da tutto esaurito

Apertura alla grande per il Preggio Music Festival con le mozartiane “Nozze di Figaro” per la direzione di don Francesco Bastianoni

Apertura alla grande e tutto esaurito per il Preggio Music Festival con le mozartiane “Nozze di Figaro” per la direzione di don Francesco Bastianoni. Con qualche inconveniente nel cambio scene (eravamo alla prima) e un incidente occorso a Figaro (Ferruccio Finetti). Non ti si va a rompere una gamba alla vigilia del debutto? Ma ci sono casi, come questo, nei quali anche un problema può diventare una risorsa. Non ci si crede: ma la gruccia iniziale (d’antan, s’intende) e la limitazione deambulatoria dopo un po’ non si notavano, grazie anche alla complicità dei colleghi. Così Figaro porta a termine i suoi propositi, tra equivoci e agnizioni.

Il tutto esaurito che trova valida motivazione nel profilo degli interpreti, professionisti di sicura affidabilità. Vanno nominati tutti. Il basso Andrea Sari, potente conte di Almaviva; Pauline Rouillard, una cameriera brillante e dal recitativo accattivante (ha perso qualche rotondità di forme, ma è una delizia vederla e sentirla); Teresa Dembech, Barbarina; Francesca Lisetto, un versatile Cherubino; Stella Peruzzi, Marcellina; Francesco Marcacci, don  Basilio/giudice; Alessandro Avona, Antonio. Bravo, potente e raffinato (anche nella recitazione) Finetti, malgrado l’incidente. Prende fiducia ed esplode strada facendo.

Una nota particolare a Chiara Giudice, perfetta nel ruolo della contessa Rosina, sempre più soprano naturale. Dopo anni di tirocinio da mezzosoprano, Chiara è pervenuta a una maturità a una potenza, a un talento di modulazione e recitazione che, a mio avviso, ne fanno una figura di riferimento che potrebbe volare verso alte mete internazionali, più di quanto attualmente faccia. Il Maestro Stefano Ragni la definisce, meritoriamente, “una corazzata”.  Perugia, Perugia! Perché non lasci liberi i tuoi figli di spaziare per il mondo?

Don Francesco Bastianoni cresce in autorevolezza, assecondato da una compagine orchestrale di tutto rispetto che annovera tra i suoi componenti un veterano come il violinista Patrizio Scarponi. Nota di costume: come sempre, erano più gli stranieri che gli italiani; lingua dominante l’inglese. Repliche a giorni alterni l’8-10-12-14 agosto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Maurizio Oliviero è il nuovo Rettore: "Faremo ancora più grande l'Università di Perugia"

  • Politica

    Gli ultimi giorni degli arroccati di Palazzo Cesaroni, decisa la data delle dimissioni della Marini

  • Cronaca

    "Ti sfregio con l'acido se te ne vai da casa": per 15 anni un padre padrone ha massacrato la moglie

  • Cronaca

    Genitore disperato fa arrestare lo spacciatore del figlio: era già stato espulso e con divieto di rientro in Italia

I più letti della settimana

  • L'azienda fa il record di fatturato, il presidente regala ai dipendenti una crociera

  • Maltempo, carreggiata inondata: la strada tra Pila e Badiola diventa un torrente, auto bloccate

  • Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • Bollette "salate" dell'acqua, Umbra Acque spiega tutto: "Basta equivoci: ecco cosa sta accadendo"

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, quattro feriti trasportati in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento