"Andrà tutto bene", il nuovo brano della giovane cantautrice umbra uscito a sorpresa sui canali social

"Ho voluto farla uscire il prima possibile, perchè è figlia di questo particolare momento che stiamo vivendo e spero possa aiutare, possa dare forza, possa mettere ancora più in primo piano il buono della vita"

Un brano per infondere coraggio e fiducia. Un brano per cantare all’Italia che “andrà tutto bene”. Succede ai tempi dell’emergenza sanitaria del Covid 19, e – tratta dalla difficile situazione che stiamo vivendo - la giovane cantautrice umbra, Daria, ha pubblicato a sorpresa sui social la nuova canzone. “Andrà tutto bene”, appunto. “E' nata così, di getto, di notte, senza cercarla, è arrivata e basta, non ho fatto altro che scriverla. E' successo una decina di giorni fa, poco dopo il primo decreto del governo e prima che la frase "andrà tutto bene" diventasse un mantra, vedi a volte il caso” – spiega la cantautrice.

Daria Bicorgna, 31 anni, è originaria di Terni. 1988. E' una cantautrice pop/rock, suona il pianoforte e la chitarra ed è diplomata al CET di Mogol. Tra i premi più importanti ricevuti: il 1° posto al "Concorso nazionale Premio Secondo Cecilia" (Rieti), nel 2012; finalista del festival di Saint Vincent nel 2013; 2° posto e vincitrice del premio "Città di Ghedi" al "Doc music contest – Premio Secondo Cecilia" (Rieti) nel 2014.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ho voluto farla uscire il prima possibile, perchè è figlia di questo particolare momento che stiamo vivendo e spero possa aiutare, possa dare forza, possa mettere ancora più in primo piano il buono della vita, le piccole cose preziose senza le quali le grandi sarebbero superflue. Concentriamoci e impegniamoci in questo e ne usciremo presto, passerà anche questa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento