A Deruta si celebra “Una vita da Maestro”, premio dedicato a figure eminenti del milieu musicale umbro

Siamo ormai alla sesta edizione di un premio destinato a personalità che, nel corso della loro carriera, e per vocazione didattica, hanno contribuito alla formazione dei giovani musicisti umbri

“Una vita da Maestro”. Siamo ormai alla sesta edizione di un premio destinato a personalità che, nel corso della loro carriera, e per vocazione didattica, hanno contribuito alla formazione dei giovani musicisti umbri. Se ne fa carico la Fondazione “Istituto per la Formazione Culturale S. Anna” di Perugia, col patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Deruta.

Appuntamento per sabato 26 maggio, 17:30, nella piazza dei Consoli della capitale umbra della ceramica. I meritatissimi premi vanno ai Maestri Patrizio Bicini, Giovanna Petrucci e Salvatore Silivestro. La novità di questa edizione è il riconoscimento assegnato alla promozione dell’attività musicale nel territorio regionale. Nello specifico, il premio verrà consegnato nelle mani del giornalista Giuliano Giubilei, presidente del Festival delle Nazioni di Città di Castello. La kermesse altotiberina festeggia il mezzo secolo di attività, potendo vantare come una medaglia il fatto di aver portato in Umbria i nomi più importanti del concertismo internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad animare musicalmente la manifestazione sarà l’Orchestra Giovanile Regionale “Nicola Rossi” costituita da allievi di scuole di primo e secondo grado della Regione e diretta dal maestro Giovanni Sannipoli. Titolo del concerto “L’Europa incontra il Brasile” con musiche di Beethoven, Bizet, Pixinguinha. Guest star Gabriele Mirabassi, principe del clarinetto, nome di rilievo internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento