Valnerina e Sisma, salva la semina di lenticchie e la fioritura: una scorciatoia per far salire i trattori

Salva la produzione 2017 delle pregiate lenticchie di Castelluccio di Norcia. E quindi salva anche la straordinaria fiorita dell'altopiano che l'anno scorso, prima del fatal sisma del 24 agosto e del 30 ottobre, è stat vista da qualcosa come 250mila persone. La fiorita vuole essere una sorta di rilancio delle attività commerciali e ristorative che in questo periodo si stanno dannando l'anima per sedi pre-fabbricate o alternative. C'è la possibilità di un convoglio unico di trattori “scortati” e direzionati verso la galleria di Forca Canapine. Tempi più brevi per arrivare a 1400 metri di altezza e iniaire i lavori agricoli nei tempi stabiliti.
 
La manifestazione sotto le mura della città era scattata infatti - ricorda Coldiretti - per la viabilità ancora compromessa che avrebbe costretto i produttori ad una “odissea” per raggiungere Castelluccio. "C’è soddisfazione - afferma Albano Agabiti presidente Coldiretti Umbria - per la disponibilità dimostrata nel risolvere la problematica da parte degli organi competenti e per il lavoro dell’assessore regionale all’agricoltura Cecchini, presente ieri a Norcia e di quello ai trasporti Chianella, per fare tutto il possibile per agevolare le semine degli imprenditori alle prese già da mesi con le difficoltà del terremoto prima e del maltempo poi".

La lenticchia di Castelluccio - informa Coldiretti - è un classico prodotto dell’agricoltura di montagna coltivato in maniera del tutto naturale a quota 1.400 metri secondo le prescrizioni del disciplinare di produzione approvato dall’Unione Europea. La lenticchia viene seminata su una superficie di circa 525 ettari per una produzione che, a seconda delle stagioni - conclude Coldiretti - si aggira attorno ai 3.700 quintali di prodotto. La

Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP è confezionata in sacchetti di juta o plastica ed in contenitori di cartone, dal peso di 250 gr, ½ kg o 1 kg che riportano, in tutti e tre i casi il marchio comunitario IGP (Indicazione Geografica Protetta). Un aspetto da tconsiderazione è infatti quello della difesa della lenticchia di Castelluccio di Norcia Igp
dalle frodi che si sono allargate anche su Internet.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Valle dei fuochi umbra, il sospetto dei cittadini: "Perchè Enel bonifica tutto proprio adesso?"

  • Attualità

    Sanità, niente più file ai Cup: basta una telefonata per prenotare le visite e chiedere informazioni

  • Attualità

    Caccia in Umbria, la proposta del calendario 2018/2019: tutte le novità e le date

  • Attualità

    Scuola, in Umbria 900 docenti senza laurea rischiano il licenziamento in tronco

I più letti della settimana

  • L'Umbria fa scuola in tutta Italia: i bulletti sospesi vanno ad aiutare gli anziani soli

  • Legge 104, lo strano caso dell'Umbria: "Un dipendente regionale su 5 ne usufruisce, più della Sicilia"

  • Perugino in coma all'ospedale di Bangkok, l'appello della famiglia: "Aiutateci a riportarlo a casa"

  • Don Matteo 11, attesa per il gran finale di stagione: Terence Hill torna in Umbria

  • Tragedia in montagna, muore mentre cerca asparagi: inutili tutti i tentativi di soccorso

  • Bimba piccola muore per un' infezione, la famiglia chiede maxi risarcimento al medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento