A scuola.. di business: nasce l'Accademia di alta formazione per i manager di domani

Si chiama Umbria Business School ed è l’Accademia di alta formazione di Confindustria. L’offerta formativa è suddivisa in due aree e ogni ambito formativo vede il coinvolgimento di aziende del territorio

Una nuova scuola che guarda al futuro, pronta a formare i manager del domani. E’ il progetto firmato Confindustria Umbria, presentato alla stampa questa mattina da Antonio Alunni, presidente di Confindustria Umbria e da Riccardo Stefanelli, delegato alla Cultura di Confindustria Umbria e presidente di Sistemi Formativi Confindustria Umbria. Si chiama  Umbria Business School ed è l’Accademia di alta formazione che muove su alcuni temi fondamentali della gestione d'impresa; dalla governante alle risorse umane, dall’amministrazione, finanza e controllo al  marketing digitale..

“Per far sì che il tessuto industriale sia forte e con un futuro roseo – ha sottolineato Antonio Alunni- è determinante il valore umano che il territorio può esprimere, un valore che nel nostro caso è già molto alto. Ma il mondo contemporaneo ci insegna che tutto va continuamente aggiornato. Per questo nasce Umbria Business School, per realizzare una formazione che sia espressione del territorio e che risponda alla necessità di creare nella nostra regione una classe manageriale capace di contribuire a una sempre maggiore competitività del tessuto produttivo”. 

“Mancava in Umbria una scuola di alta formazione manageriale – ha spiegato Riccardo Stefanelli - che potesse qualificare, e anche sapere tramandare, il modello umbro di gestione dell’impresa. La nostra proposta formativa è fondata su due pilastri. Il primo è l’Accademia Umbria Business School. Il secondo è Its Umbria Academy, la scuola biennale di alta specializzazione post diploma declinata in sei percorsi formativi. Si tratta di due facce della stessa medaglia per rispondere in modo completo ai fabbisogni formativi espressi del tessuto imprenditoriale umbro. Il nostro auspicio è che questa nostra possa essere identificata tra qualche anno come un’eccellenza di riferimento nel panorama formativo nazionale”.

L’offerta formativa è suddivisa in due aree: Area Business, tematiche rivolte alla gestione d’impresa e Area Compliance, formazione rivolta al soddisfacimento dei diversi obblighi di natura normativa e procedurale. I percorsi sono realizzati con il coinvolgimento di partner prestigiosi e di elevata competenza: in totale sono oltre 40 professionisti senior di altissimo profilo e competenza coinvolti nel progetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ogni ambito formativo, inoltre, vede il coinvolgimento di aziende del territorio umbro che hanno messo a disposizione i propri manager per le docenze, nell’obiettivo di esaltare le buone pratiche e l’approccio unico nel fare impresa legato alla nostra regione. I percorsi di Umbria Business School sono rivolti al Top management (Imprenditori, Amministratori, Direttori e Responsabili di Area), al Middle management, (capi reparto, capi turno, responsabili e addetti di funzione ecc), a giovani che decidono di misurarsi con gli elementi essenziali della gestione d’impresa e a manager che hanno esigenza di “contatto” con competenze di altri settori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento