C'è chi batte la crisi: la super azienda umbra si compra l'impresa svizzera dell'hit-tech

Il nuovo gruppo Sitem, con questa recente operazione, avrà dunque oltre 700 dipendenti, un fatturato che supererà i 170 milioni di euro nel 2017 e l’obiettivo di toccare i 200 milioni entro il 2021

Svolta produttiva e dimensionale per la Sitem di Trevi, azienda meccanica leader europea nella produzione di lamierini magnetici e di componenti pressofusi utilizzati in tutti i motori elettrici. Nelle settimane scorse, l’azienda umbra che fa capo alle famiglie Bartoloni e Scarca, ha acquisito il 100% della svizzera Stanzwerk, azienda hi-tech, con sede a Unterentfelden, specializzata nella produzione di componenti per il settore automotive, di cui manterrà la ragione sociale e il marchio.

Fondata nel 1974 e con sede legale a Trevi, Sitem può contare su cinque divisioni di cui tre in Italia, una in Francia e una in Slovacchia. 

“Questa acquisizione – ha commentato l’ingegner Giovanni Bartoloni, amministratore delegato di Sitem - si fonda sulla convinzione che una più grande organizzazione fornirà una gamma più ampia di prodotti e di servizi e una maggiore esperienza professionale. Il nuovo gruppo formato da Sitem e Stanzwerk potrà sfruttare a pieno le proprie competenze massimizzando le capacità nei rispettivi settori. Ciò permetterà di migliorare notevolmente l'offerta in tutti i settori industriali. L’intenzione di Sitem è quella di far crescere ed ampliare il sito svizzero con la collaborazione del management esistente, per farlo diventare il centro specializzato per il mercato della mobilità elettrica, mercato che è in rapida crescita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo gruppo Sitem, con questa recente operazione, avrà dunque oltre 700 dipendenti, un fatturato che supererà i 170 milioni di euro nel 2017 e l’obiettivo di toccare i 200 milioni entro il 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento