Risultati semestrali Gruppo UBI: la dichiarazione di Cristian Fumagalli

Il nuovo Responsabile della Macro Area Territoriale Lazio, Toscana e Umbria Cristian Fumagalli ha incontrato ad Arezzo i giornalisti e con l’occasione diffuso i risultati semestrali dell’area di competenza in relazione anche all’approvazione dei risultati del Gruppo UBI al 30.06.2019

Dopo il saluto e passaggio di testimone da parte del Direttore Silvano Manella, che ha diretto la Macro Area dal 2017, il Direttore Fumagalli ha dichiarato:

“Ho ricevuto con grande piacere questo importante incarico a presidio del cuore del centro Italia, un territorio al quale offriamo il nostro miglior contributo per dare ulteriore slancio alla crescita. Nella nuova veste di Responsabile della Macro Area Lazio, Toscana e Umbria lavorerò con i miei collaboratori per perseguire la massima soddisfazione ai bisogni della nostra clientela e dare forza alle imprese nello sviluppo del loro business.

Faremo leva sulle opportunità commerciali che il nostro istituto – come terza banca nazionale per capitalizzazione di Borsa - riesce a catalizzare grazie alle specializzazioni trasversali che detiene nei diversi settori e distretti italiani; offriremo la nostra competenza per dare ulteriore supporto all’economia reale con la volontà di dialogare e costruire progetti lungimiranti e sostenibili.

In linea con i risultati di Gruppo comunicati oggi, il trend positivo prosegue anche per la nostra Macro Area. I dati del primo semestre 2019 danno infatti merito al lavoro svolto dal Direttore Silvano Manella e da tutti i colleghi; infatti è continuato il trend positivo del 2018 nonostante la congiuntura poco favorevole:

  • sono stati erogati Euro 555 milioni di cui Euro 288 milioni verso Imprese (con fatturato non superiore a Euro 250 milioni) e Euro 267 milioni verso Famiglie; finanziamenti erogati per 354 mln nel Lazio, 128 mln in Toscana e 73 in Umbria;
  • sono stati sottoscritti Euro 475 milioni di euro tra risparmio gestito, assicurativo e prestiti obbligazionari di cui 277 mln nel Lazio, 136 mln in Toscana e 62 in Umbria.                     

Il sostegno a Imprese e Famiglie è dimostrato sia dallo sbilancio positivo tra il volume delle erogazioni ed il volume della raccolta sia dalla crescita a doppia cifra del volume di erogazioni 2019 verso lo scorso anno; in Toscana i finanziamenti stanno accelerando ad un passo di oltre il 40% dopo il +34% del 2018.

Servizio al territorio e soddisfazione della clientela trovano dimostrazione con un’accelerazione del tasso di acquisizione della nuova clientela, oggi oltre l’8%.

Ed infine importante è stato il supporto offerto anche ai vari distretti produttivi, tra cui si evidenza quello orafo di Arezzo verso il quale segnaliamo un aumento sia dei prestiti d’ uso sia dei depositi di oro fisico.

Penso si possa affermare che abbiamo “fatto banca per bene”: in questa direzione continueremo dando un ulteriore impulso alla crescita grazie ad una consulenza accurata e globale dei nostri professionisti con l’obiettivo di migliorare costantemente la soddisfazione e la fiducia che la clientela ed il territorio in generale ripone in UBI Banca.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Scontro tra auto e camion sulla E45, automobilista salvo per miracolo: mezzo distrutto

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

  • Paura sul raccordo Perugia-Bettolle, anziano a piedi nella galleria tra San Faustino e Madonna Alta

Torna su
PerugiaToday è in caricamento