L'Unipg c'è e continua a crescere, Moriconi si toglie qualche sassolino e annuncia: "Assumeremo i precari"

Da quando è Rettore, Franco Moriconi, di attacchi ne ha subiti tanti. Ma quello che non ha mai sopportato sono i dati falsi, le notizie totalmente inventate...

Da quando è Rettore, Franco Moriconi, di attacchi ne ha subiti tanti. Ma quello che non ha mai sopportato sono i dati falsi, le notizie totalmente inventate e messe ad arte per boicottare il prestigio dell'Università degli Studi. La sua era molti una missione impossibile ma oggi dopo 4 anni di mandato è diventata una missione prossima ad essere compiuta con successo.

Ma allora perchè tanti attacchi, analisi contro e persino dati estrapolati da fonti incerte lo stesso pubblicate sui media locali? Moriconi ammette di averlo chiesto a se stesso e ai suoi collaboratori diverse volte: "Bisogna essere sinceri a questo punto anche dopo la presentazione dei dati parziali sulle iscrizioni che vanno a rafforzare il trend positivo degli ultimi 4 anni: si è ufficialmente aperta la campagna elettorale per il nuovo rettore. Io uscirò il primo novembre 2019. La mia parola d'ordine è trasparenza... e così non potendomi attaccare sulle cose fatte per l'Ateneo, attaccano direttamente il futuro dell'Unipg. Quando si sbaglia si ha il dovere di ammetterlo, ma quando gli attacchi sono strumentali... scoccia e molto! Mi auguro che i media prima di pubblicare certe analisi ne verifichino la fonte".

Moriconi parla con il tono pacato di sempre e ribadisce quanto sia stato fatto per gli studenti: "In particolare per i fuori sede abbia messo in piedi servizi sociali importanti come il medico di famiglia e la copertura giuridica, le aule studio aperte anche la notta, agevolazioni per trasporto e affitti. Un clima per far integrare i nostri giovani nel capoluogo. La dimensione ideale dell'Ateneo è da 27-28mila iscritti. Pefetto per stare nei grandi atenei e per offrire servizi e didattica adeguate alle nostre dimensioni". Moriconi si è voluto anche togliere un altro sassolino per ribadire la sua buona gestione anche in fatto di assunzioni: "Tutti parlano dei precari negli enti pubblici ma poi dopo mille discussioni non se ne fa niente. Questo Rettore invece ci vuole provare: sono convinto di poter stabilizzare i nostri precari entro la fine di quest'anno. Ci stiamo lavorando. Noi di assunzioni ne abbiamo fatte nonostante risorse minori e turn-over molto ristretti: 5 nuovi professori ordinari e un centinaio di associati".

E con orgoglio continua: "Su questo nessun avrà da ridire: in due mandati da Preside di Veterinaria la falcoltà è arrivata al 4 posto in italia per la didattica". Infine l'ultimo passaggio su Perugia, la sua città e il suo centro storico dove vive: "Siamo tornati ad essere una città universitaria. Non dimentichiamoci da dove siamo partiti quando la situazione era difficile e molti genitori non volevano mandare i figli a Perugia. Ora posso dire con certezza che è tutto diverso: studenti ce ne sono, sicurezza pure e quando non c'è la nostra tramontana Corso Vannucci e i locali sono popolati dai nostri iscritti. Questo mi rende orgoglioso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento