Lavoro, 100 posti in banca: come fare e i titoli di studio

A sorpresa la Banca Popolare di Spoleto ha annunciato la selezione di 100 giovani in un biennio. Speciale su fasce di età, titoli di studio, iscrizioni, caratteristiche e vincoli

Cento posti di lavoro in un biennio alla Banca Popolare di Spoleto. Venti posti per diplomati in ragioneria (con almeno 90 come votazione), 80 assunzioni invece per i neo laureati in scienze politiche, bancarie, economica e commercio, giurisprudenza, matematica. Età massima prevista 27 anni e con una votazione da da 105 in su. Una grande opportunità che è stata comunicata direttamente dai vertici della banca nel corso di una conferenza stampa proprio "sull'investimento sui giovani cervelli".

Altra particolarità comunicata dall'ufficio personale: il 60 per cento dei posti saranno riservati direttamente agli umbri - una residenza da diversi anni da provare - mentre il resto da tutte le altre parti d'Italia.

Le domande di selezione dovranno essere inviate telematicamente attraverso il sito della Banca Popolare di Spoleto che nelle prossime settimane - ma comunque dentro il mese di novembre - avrà una sezione dedicata per le iscrizioni dei candidati. In caso di selezione: sei mesi di prova a con regolare retribuzione, poi o contratti triennali per una parte degli assunti o subito a tempo indeterminato. Il responsabile del personale della Bps, in conferenza stampa, ha anche specificato che la maggior parte delle nuove assunzioni riguarderanno anche sedi esterne all'Umbria: non a caso sono di prossima apertura a Pescara e Busto Arsizio.

"Siamo come un salmone - ha spiegato il direttore Francesco Tuccari - in buona salute ma che affronta le acque controcorrente rispetto a tutti gli altri istituti di credito. Dobbiamo avere paura solo di orsi e pescatori. Gli altri istituti di credito invece creano esodati e licenziamenti". La Bps ha confermato anche la proroga dell'offerta rivolta alle famiglie per prendere un mutuo con tasso fisso del 5 per cento per 30 anni: "Ne abbiamo erogati 200 e vogliamo fare di più. E' un settore in forte contrazione: meno 50 per cento a livello nazionale, mentre noi siamo riusciti a tenere la minore eorgazione intorno al 15-20 per cento". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di SPOLETINO
    SPOLETINO

    Aspetta e sentiremo una gran botta...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia in Umbria, si sente male dopo una passeggiata: muore 17enne

  • Cronaca

    Condannato per spaccio e rapina, ma era latitante: stanato e catturato in centro storico

  • Cronaca

    Sant'Angelo, il parco della vergogna fra degrado e abbandono: box e bagni vandalizzati

  • Cronaca

    Tragedia in Umbria, trovato morto in casa: inutili i tentativi di rianimarlo

I più letti della settimana

  • Vacanze gratis al Trasimeno ed eventi per rilanciare il turismo in Umbria: come prenotare

  • Il frantoio che incanta il mondo: l'olio perugino incoronato dagli esperti del settore

  • Occasioni di lavoro per i giovani, tirocini retribuiti a Bruxelles: come partecipare

  • Altotevere, la rivolta degli artigiani sulla tassa dei rifiuti: "Class action contro Comune e Sogepu"

  • Vigneti e frutteti distrutti dal gelo, l'allarme di Coldiretti: "Chiediamo lo stato di calamità"

  • L'INTERVENTO Altro che ripresa: aumenta la cassa integrazione, bruciati 6mila posti di lavoro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento