Tanta voglia di ricominciare a Norcia, la Cgil riapre la sede: "Uniti per il lavoro: disoccupazione record"

Anche il mondo del lavoro ritrova un luogo dove progettare il futuro della Valnerina post-terremoto

Dopo l’inaugurazione dello scorso 10 giugno comincia a entrare nel vivo l’attività della nuova Camera del Lavoro di Norcia. Venerdì, in una riunione operativa che ha visto la partecipazione di tutte le categorie coinvolte e del sistema servizi Cgil, è stato definito il programma delle presenze e l’articolazione dell’offerta di tutela individuale e collettiva che verrà garantita nella sede sindacale di Porta Ascolana. 

“Ma oltre a questo - afferma Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil provinciale di Perugia, che ha preso parte alla riunione - è emersa con forza l’esigenza di una rinnovata iniziativa politico-sindacale, per riempire il ‘contenitore’ di contenuti e dare una spinta al territorio non solo sulla ricostruzione post sisma, ma anche sul versante economico e sociale. Nel sistema locale del lavoro di Norcia, infatti, la disoccupazione è risalita nel 2017 al 10%, più del doppio rispetto ai livelli precrisi (nel 2008 era del 4,7%). È evidente che la creazione di buona e stabile occupazione deve essere il primo obiettivo da porsi nella progettazione di un futuro per questo territorio”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento