Caos all'ex Merloni, il Tribunale dà ragione alle banche: saltano sia la vendita che 350 assunti

Il Tribunale di Ancona, a distanza di molti mesi e dopo i contratti firmati, ha deciso di invalidare la vendita alla Jp di Giovanni Porcarelli che aveva salvato un ramo aziendale dopo anni di cassa-integrazione. I sindacati hanno dichiarato battaglia: il 23 sit-in davanti la fabbrica

Adesso è caos totale. Quel poco dell'ex Merloni che si era salvata - sia come produzione che come posti di lavoro - dopo il fallimento della vecchia azienda, rischia di essere buttato ancora nel calderone della crisi senza speranze. Il Tribunale ha annullato la vendita di un ramo aziendale alla Jp di Giovanni Porcarelli da Jesi. Il ricorso era stato fatto da alcunì creditori della vecchia proprietà che hanno contestato una vendita che era una svendita: pagato solo 1/5 del valore. Il Tribunale di Ancona ha accolto il ricorso. E ora 700 lavoratori non hanno più lavoro e futuro. Cosa succede ora? Nessuno lo sa.

I sindacati son pronti alla battaglia per difendere quei pochi posti di lavori che si erano salvati dopo anni di cassa-integrazione. Cgil, Cisl e Uil hanno lanciato l'offensiva: un presidio di fronte ai cancelli dello stabilimento ex Antonio Merloni di Gaifana di Nocera Umbra, lunedì prossimo dalle 7,30. "E' una sentenza portatrice di pesantissime conseguenze sociali ed economiche, che di fatto vanifica gli sforzi compiuti per cercare di salvaguardare il lavoro e per garantire un futuro alle 700 persone (di cui, 350 sul sito umbro di Gaifana) che erano state riassunte dalla nuova realtà industriale". Per le tre sigle sindacali perugine "il colpo di spugna del tribunale ha cancellato ogni possibilità di attuazione del piano industriale e degli ammortizzatori sociali connessi, con l''unico risultato che ad essere penalizzati sono i lavoratori".

C'è il sospetto che ancora una volta una sentenza impedisce in questo Paese il concretizzarsi di un progetto come sta accadendo anche a Taranto all'Ilva. "Rivincono ancora una volta i più forti, ovvero le banche": concludono i sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento