La Cgil scende in piazza venerdì contro la finanziaria del Governo

La Cgil decide di manifestare venerdì 15 Luglio contro la manovra finanziaria del Governo. L'appuntamento per la partenza del corteo sarà in Piazza Italia nel centro storico di Perugia

Il sindacato della Cgil scende in piazza venerdì 15 luglio, insieme allo Spi, per manifestare contro la manovra finanziaria del Governo. L’appuntamento in Umbria è sotto la prefetture di Perugia, situata in Piazza Italia, dalle ore 9.30. Prevista una mobilitazione anche a Terni.

La manifestazione parte dal principio che la finanziaria limita lavoratori dipendenti, pensionati e non dà futuro ai giovani, scaricando tutto il peso della manovra  sulle fasce più deboli del Paese. Per la Cgil sono inaccettabili il taglio di 2,7 miliardi di euro alle pensioni più basse, la cancellazione del fondo per l’autosufficienza, gli 8 miliardi di euro sui depositi bancari dei titoli, la sforbiciata di 9 miliardi agli Enti locali.

Inoltre, si vuol dire no anche a all’introduzione dei ticket sanitari, all’aumento dell’età pensionabile per le donne dei settori privati e alla crescita di tasse e tariffe regionali e comunali.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento