Leolandia, il mega parco divertimenti dell'Umbria sta per diventare realtà: 250 posti di lavoro

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Accordo di programma fra Ministero dello sviluppo economico, Regione Umbria e Invitalia

Ci siamo quasi. Nuovo importante step legato a Leolandia, il parco divertimenti che dovrebbe sorgere in località San Liberato di Narni. Su proposta del vice presidente della Regione Umbria, con delega allo sviluppo economico, la Giunta regionale ha approvato lo schema di Accordo di programma fra Ministero dello sviluppo economico, Regione Umbria e Invitalia a sostegno degli investimenti produttivi del Contratto di sviluppo proposto da Leolandia Umbria srl, finalizzato al potenziamento della qualità dell’offerta turistica nel Comune di Narni. 

Umbria, il primo mega parco divertimenti sempre più vicino: le novità su Leolandia 
Umbria, il primo mega parco divertimenti sempre più vicino: Regione disponibile al cofinanziamento

La proposta prevede la realizzazione di un parco divertimenti tematico destinato all’infanzia in località San Liberato per una superficie complessiva di 55 mila mq con ambientazioni ispirate ai borghi medievali umbri, ed una struttura ricettiva destinata al segmento del turismo familiare con 16 camere, per un totale di 80 posti letto ed una capacità ricettiva teorica di 29 mila 200 posti letto all’anno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sogno del primo mega parco giochi in Umbria riparte: le novità su Leolandia
 

La realizzazione del programma consentirebbe di attivare sul territorio umbro investimenti per 36,3 milioni di euro, con un impatto occupazionale diretto stimato in 250 addetti. Per l'attuazione degli interventi, secondo lo schema di Accordo di programma, la Regione Umbria mette a disposizione 343 mila euro derivanti dal Fondo unico regionale per le attività produttive industriali. 

Tutta la notizia su TerniToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento