Merloni, richiesta dei sindaci: 10mila euro ad aziende per chi assume

Il 27 aprile si giocano i destini dei 700 dipendenti rimasti fuori dalla nuova Merloni. A Roma, Umbria e Marche chiederanno il rispetto del patto di rilancio dell'area dell'appennino umbro-marchigiano

Ad aprile parte dei 300 lavoratori dell'ex Merloni di Gifana hanno ripreso a lavorare con la nuova azienda. Ma oltre 700 ex dipendenti e un centinaio dell'ex indotto sono ancora a casa senza sapere cosa sarà del loro futuro. Il 27 aprile a Roma, al Ministero dello Sviluppo, si tornerà a parlare delle azioni di rilancio dell'ex area industriale della Merloni che ha di fatto mandato sul lastrico lavorativo e non solo tutta la fascia appenninica umbra-marchigiana

I Comuni delle fascia si sono riuniti per redigere un documento da presentare al Tavolo tutto finalizzato sia al reinserimento lavorativo dei 700 rimasti fuori ma anche per il rilancio industriale del territorio. I punti che i sindaci ritengono indispensabili all’interno dell’accordo stesso. In particolare si pone l’accento sulla necessità di confermare l’applicazione dei seguenti strumenti legislativi: L. 181/89 per il rilancio delle aree industriali, D.Lgs 185/2000 sull’autoimprenditorialità e sull’autoimpiego. Inoltre si ribadisce la validità del riconoscimento di un bonus per le imprese che assumono lavoratori in cassa integrazione della ex Merloni nel limite massimo di  10.000 euro per addetto. Vitale la definizione di un pacchetto di misure a favore dell’indotto anch’esso gravemente colpito dalla cessazione delle attività del gruppo Merloni.
 
Il capogruppo regionale dell'Udc, Sandra Monacelli, ha chiesto al Presidente della Giunta regionale Catiuscia Marini - presente all'incontro romano - di  "ascoltare le voci che salgono dal territorio a cominciare da quella dei sindaci, interpreti delle realtà amministrate, per proseguire con quella dei lavoratori non riassunti, ancora in attesa di sapere cosa sarà del loro futuro”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento