Pensioni, nuovo dramma ex Merloni: sono 100 i lavoratori esodati

Non possono né andare in pensione, per via del Governo Monti, né essere ripresi a lavorare dal nuovo gruppo che a fatica ha riassunto 350 dipendenti su 1000 dello stabilimento di Gaifana

Nuovo dramma lavorativo nel già dramma dell'ex Meloni di Gaifana. Dopo 5 anni di cassa integrazione per mille lavoratori e dopo la riassunzione di 350 di questi con il nuovo gruppo marchigiano, la Cgil dell'Umbria ha denunciato alle istituzioni umbre e nazionali che sono ben 100 i lavoratori over 58 anni dell'ex Merloni che rientrano nella fascia degli esodati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La conferma è stata data durante il convegno sulle riforme e sul sviluppo dell'associazione 14 ottobre capitanata da Giacomo Leonelli. I 100 esodati non possono essere né andare in pensioni - con l'allungamento della riforma del Governo Monti - né possono essere riassunti dalla nuova azienda che ha rilevato la Merloni per via di questioni di bilancio. Le teorie del Ministro Fornero non cambaciano ancora una volta con la realtà degli esodati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento