I guai infiniti di Gesenu: interdittiva anti-mafia e commissariamento anche per Ecoimpianti

Ecoimpianti srl opera nel campo della protezione ambientale e fa parte del Gruppo GESENU di Perugia. La decisione presa dal prefetto di ferro Antonella De Miro

Il prefetto di ferro De Miro

Nuova interdittiva anti-mafia, nuovo commissariamento imposto dal prefetto di ferro Antonella De Miro. Altro pugno in pieno volto al gruppo perugino Gesenu-Gest - raccolta e smaltimento dei rifiuti - che deve fare i conti con la società di famiglia Ecoimpianti anche questa commissariata e osservata speciale. 

"Con provvedimento in data odierna - si legge nella nota della Prefettura - il Prefetto di Perugia, Antonella De Miro, ha disposto la straordinaria e temporanea gestione della società ECOIMPIANTI S.r.l., recentemente  raggiunta da informazione interdittiva antimafia. Con il provvedimento, sono stati nominati amministratori straordinari della società – limitatamente alla prosecuzione e al completamento dei contratti in corso, e comunque per un periodo temporaneo stimato in sei mesi dalla data di insediamento – il dr. Salvatore Santucci, il dr. Donato Mario Pezzuto e l’Avvocato dello Stato a riposo Antonio Mancini, già precedentemente incaricati della straordinaria e temporanea gestione delle società GESENU e GEST".  

FOCUS SULL'AZIENDA COMMISSARIATA - Ecoimpianti Srl opera nel campo della protezione ambientale e fa parte del Gruppo GESENU S.p.A. di Perugia. Si occupa di impiantistiche e servizi in grado di risolvere in modo completo i molteplici problemi connessi alla salvaguardia dell’ambiente e delle risorse, dello smaltimento dei rifiuti e del rispetto del territorio, presentando soluzioni efficienti ed affidabili che derivano da un’esperienza consolidata.

Attività: Progettazione, costruzione e gestione di impianti per il trattamento, il recupero, la valorizzazione e lo smaltimento dei rifiuti solidi, isole ecologiche, stazioni di trasferenza e stoccaggio rifiuti (in particolare trattamento meccanico-biologico degli RSU indifferenziati, produzione CSS e compostaggio di qualità delle matrici organiche oggetto delle raccolte differenziate).
Progettazione, costruzione e gestione di impianti per il trattamento delle acque reflue. Attività di consulenza, studi di fattibilità, valutazione di impatto ambientale, progettazione e ricerca applicata nel settore del trattamento meccanico e biologico dei rifiuti

Attività collaterali e servizi connessi, quali trasporto dei rifiuti speciali conto terzi, attività di intermediazione, promozione e commercializzazione sul territorio dei materiali prodotti (es. compost di qualità , ammendanti compostati, ecc.), informazione e sensibilizzazione dei soggetti partecipi alla gestione dell’intero ciclo dei rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento