Coronavirus, l'imprenditore Minelli stipula una speciale assicurazione per i dipendenti in caso di contagio: "La loro salute è preziosa"

La decisione importante del Gruppo Flea che dall'Umbria sta conquistando il mercato nazionale e internazionale nel settore dell'agroalimentare

E' uno dei gruppi dell'agroalimentare umbro che sta conquistando i mercati nazionale e internazionali, le sue birre artigianali e i suoi locali sono apprezzati ovunque, ma il successo non ha offuscato il cuore di chi dirige e sa bene quanto sia importante la squadra, la propria squadra. Stiamo parlando del Gruppo umbro Birra Flea - fondato e diretto da Matteo Minelli - che non solo sta mettendo al sicuro i propri dipendenti - come previsto dalle normative anti-contagio - ma è anche  stato il primo a sottoscrivere  con la Compagnia Assicurativa Italiana, una specifica polizza a tutela di tutti dei lavoratori, anche per le società collegate Caseificio Trinei, Anonima Distillazioni e 120 Grammi, relativa all’emergenza che sta vivendo il nostro paese per il COVID-19.

Nello specifico la polizza prevede, qualora ci sia il contagio da COVID-19, indennizzi economici a favore delle maestranze per l’eventuale ricovero causato da infezione e per la successiva convalescenza attraverso un pacchetto di assistenza per gestire al meglio il recupero della salute e la gestione familiare.
"Tale pacchetto economico a tutela dei dipendenti - hanno spiegato dal Gruppo Flea - è finalizzato a dare maggiore serenità ai lavoratori in questo momento complicato che sta vivendo il nostro paese. Ovviamente il Gruppo Flea ha già implementato tutte le procedure aziendali indicate dal Governo per arginare il contagio e tutelare la salute dei propri uomini e donne e le loro famiglie". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una scelta virtuosa che farà sicuramente da apripista per molte altre aziende umbre e regionali che in questo periodo stanno continuando la produzione per mantenere a galla l'economia del nostro Paese e l'occupazione. Una bella notizia in questi tempi difficili e dove molti operai si stanno rivolgendo al sindacato per mancanza delle adeguate protezioni dal rischio contagio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento