Corciano, "micro-fondo" di sostegno alle piccole imprese

In tempi di crisi anche 10mila euro possono essere un aiutino alle imprese in difficoltà. Il Comune di Corciano ha stanziato questa cifra: ecco come fare per entrare in graduatoria

E’ stato sottoscritto il Protocollo per l’attuazione del progetto di incentivazione finanziaria (contributi in conto capitale) in favore delle piccole imprese e microimprese del Comune di Corciano per l’anno 2012. 

Il protocollo è stato sottoscritto dal sindaco Nadia Ginetti e dai rappresentanti di C.N.A., Confartigianato, Fidimpresa Umbria, Co.Se.Fi.R., Co.Se.Fi.R. Green, Confcommercio, Umbria Confidi, Confesercenti, Co.Re.Fi., Associazione Industriali, Fidindustria Umbria, Confapi Perugia, Apifidi Umbria.
 
“La firma del Protocollo, – sostiene il sindaco Nadia Ginetti - si inserisce nell’ambito delle iniziative che il Comune da anni attua in collaborazione con le associazioni ed i consorzi fidi dell’artigianato, del commercio e della piccola industria, per consentire lo sviluppo ed il consolidamento del tessuto produttivo locale”. 
In attuazione del Protocollo il Comune pubblicherà a breve un avviso pubblico con il quale, anche per il 2012, si sosterranno progetti imprenditoriali di qualità, aventi caratteristiche di innovazione e di sostenibilità ambientale, mediante l’erogazione di incentivi in conto capitale a fronte di investimenti effettuati nel 2012. 
 
In particolare, le agevolazioni consisteranno nella concessione di un contributo in conto capitale fino al 50% delle spese  ammissibili e documentate (considerate in valore imponibile) e fino ad un massimo di 2.000 euro per ognuna delle imprese meritevoli, ammesse a contributo secondo l’ordine della graduatoria e fino ad esaurimento dei fondi stanziati per lo scopo nel bilancio comunale, pari a complessivi 10.000 euro. 
 
Destinatarie dell’incentivo saranno le piccole imprese e le microimprese dei settori artigianato, industria, commercio, turismo e servizi ubicate nel territorio comunale. Il contributo comunale è concesso per finanziare le seguenti iniziative: avviare nuove attività imprenditoriali; sviluppare e/o potenziare, ristrutturare e/o razionalizzare, con particolare attenzione ai progetti di investimento innovativi e/o sostenibili dal punto di vista ambientale. La domanda, contenente tutti i documenti previsti dall’avviso pubblico, dovrà essere inoltrata al Comune esclusivamente tramite i Confidi che si impegnano, nell’ambito della loro autonomia, a presentare la domanda, per conto delle imprese, gratuitamente. 
 
“Nonostante i vincoli e i limiti posti alla finanza degli Enti locali – commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Cristian Betti, presente alla firma del Protocollo – anche quest’anno il Comune di Corciano investe risorse per il consolidamento e la crescita economica del territorio. Si tratta di un segnale importante, e non scontato, per chi inizia e continua a fare impresa nel nostro territorio, in un momento storico in cui la crisi sta mettendo in ginocchio il nostro sistema paese”.

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

  • Crampi, come affrontarli e prevenirli

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento