"Concorrenza sleale": maxi sequestro di merce in un negozio cinese: multa da 12mila euro

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie e nell’ottica della salvaguardia della salute pubblica, il Comando Provinciale di Perugia ha intensificato i controlli in materia di sicurezza dei prodotti

La Guardia di Finanza ha effettuato un maxi sequestro nell'ennesimo negozio gestito da cinesi a Foligno con tanto merce irregolare posta in vendita. Addirittura gli articoli che sono stati congelati sono 78mila tra giocattoli, articoli per fumatori e bigiotteria che sono risultati privi di informazioni utili per risalire al produttore e perchè importati dalla Cina senza i preventivi controlli di sicurezza sui materiali utilizzati. Inoltre le etichette non erano in lingua italia come previsto dalla legge. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vanità tradisce il furbetto della legge 104: le foto delle vacanze su Fb, arriva la Finanza

Tre imprenditori arrestati dalla Guardia di Finanza, scatta il maxi sequestro

"Il commercio illegale di questi prodotti - hanno ribadito gli ispettori della Guardia di Finanza - costituisce un danno per l’economia nazionale per la concorrenza sleale che genera verso coloro che vendono analoghi prodotti “certificati” e, pertanto, più costosi. Questi tipi di articoli, per altro, sono pericolosi per l’ambiente e per la salute dei consumatori, soprattutto dei bambini, a causa procedure attuate per fabbricarli". Oltre al sequestro, per il titolare cinese è scattata anche la sanzione prevista che, in questi casi, è molto alta e può arrivare fino a 12mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento