Manovra, concertazione Cisl: difendere i serivizi dei cittadini

La Cisl avvvia la concertazione per i bilanci comunali un'ottica dio welfare sociale per valutare gli effetti dei tagli lineari da parte del Governo a causa della crisi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

La Cisl di Perugia avvia la concertazione per i bilanci comunali in un’ottica di difesa del welfare sociale. Per fare questo sarà necessario, negli incontri con i Comuni, dare chiarezza e incisività alle questioni prioritarie, che per la Cisl riguardano il debito, il patrimonio e la lotta di prossimità all’evasione fiscale in un’ottica di recupero di risorse.

Solo mettendo tutte le carte in tavola, potremo creare un contesto di trasparenza e quindi prendere importanti decisioni, che avranno determinanti ricadute sui lavoratori dipendenti, sui pensionati e, più in generale, sui cittadini.

La Cisl verificherà tutte le poste di bilancio e prima di decidere per qualsiasi tipo di taglio, che sappiamo essere doloroso per la cittadinanza soprattutto nel contesto di gravi difficoltà che stiamo attraversando, valuteremo la possibilità di strade alternative. Tra queste, anche la possibilità dell’alienazione delle municipalizzate e delle azioni di società (per la vendita delle quali è stato istituito un premio del 20 per cento) per riuscire a fare cassa e per abbattere inutili e insostenibili costi della politica. La concertazione si svolgerà cercando di reperire più risorse possibili dalle sacche degli sprechi e dei privilegi, oltre che dal recupero dell’evasione ed evasione fiscale.

Quest’ultima, madre di tutte le battaglie, si rende necessaria per riuscire a mantenere i servizi alla persona e per mettere le premesse affinché si possa perseguire una reale riforma sul fisco. I servizi sociali, i trasporti pubblici, le mense, gli asili nido dovranno da noi essere difesi strenuamente. Cercheremo, inoltre, di non incidere sui costi. Sono necessarie fasce di esenzione: a pagare di più dovranno essere coloro che possono di più, chi ha maggiori entrate.

In vista degli incontri per l’approvazione dei bilanci comunali, la Cisl promuoverà iniziative nel territorio per incontrare gli attivi, i delegati, le rsu, gli iscritti e i simpatizzanti per approfondire le questioni specifiche dei vari territori alla luce della gravità del momento.
 

Torna su
PerugiaToday è in caricamento