Corciano, a rischio chiusura la Montagna Group: in bilico 65 lavoratori

Montagna Group, un'altra storica azienda del perugino è vicina all'ipotesi della chiusura. Convocati i sindacati nella mattinata di giovedì e assemblea dei lavoratori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Montagna Group, un'altra storica azienda del perugino è vicina all'ipotesi della chiusura. La Filcams Cgil era stata avvertita dai lavoratori del mancato pagamento di alcune mensilità. Quindi, dopo alcuni incontri avuti con la proprietà, in cui non era emersa in un primo momento la gravità della situazione, sono stati  convocati i sindacati giovedì mattina ed è sopraggiunta la peggiore delle ipotesi: la chiusura dell’attività immediata, con conseguente messa in cassa integrazione in deroga dei dipendenti di tutte e 3 le società del gruppo.

La Cgil conferma che alla richiesta di pagamento di almeno una parte delle spettanze arretrate è stato risposto che l’azienda non ha un minimo di liquidità. I lavoratori, riunitisi immediatamente in assemblea, già emotivamente e economicamente provati dalla mancanza degli stipendi, hanno deciso di riconsegnare le chiavi dello stabile alla proprietà.

Ancora una volta un gruppo importante di lavoratori si ritrova senza reddito e con poche possibilità di averne nell’immediato, visto che, comunque, da qui al pagamento della prima rata della cassa integrazione potrebbero passare alcuni mesi. Per questo, i sindacati chiedono alle istituzioni di attivarsi al fine di poter tentare di risolvere, almeno in parte, alcune problematiche dei lavoratori coinvolti, 65 in tutto.

La crisi del mercato sta investendo pesantemente il settore auto e in particolar modo le concessionarie. Tutte le aziende del territorio stanno affrontando una pesantissima crisi, diverse hanno già fatto ricorso alla cassa in deroga, qualcuna hanno anche ridotto il personale, mentre altre hanno ottenuto la cassa straordinaria.

Un altro scorcio della stessa, devastante, crisi. Venerdì mattina dalle ore 9,00 alle ore 12.00 è convocato un presidio del lavoratori davanti lo stabilimento della Montagna Group a Corciano.

 

Torna su
PerugiaToday è in caricamento