Lavorare in Umbria, la Chiesa ha formato 40 disoccupati con borse lavoro. In 16 hanno già trovato un posto

Il bilancio sulla seconda edizione del progetto finanziato con l'8 per mille "SoSteniamo il lavoro". Il Cardinale: Il nostro impegno per un lavoro dignitoso

Altri 40 disoccupati, tra uomini e donne, sono stati formati, hanno ricevuto per sei mesi una borsa lavoro e ora hanno le carte in regola per potersi candidare per un posto di lavoro nelle aziende dove hanno fatto pratica o in altre del territorio. Tutto questo grazie al progetto "SoSteniamo il lavoro" della Curia di Perugia nato due anni fa dalla collaborazione di Caritas diocesana e gli Uffici per la pastorale per il lavoro, realizzato con il sostegno di Caritas italiana e cofinanziato con fondi dell’8xMille della Chiesa cattolica. Un esperimento che nell'anno precedente ha permesso a 16 lavoratori di trovare subito un contratto. 

I settori scelti per la formazione sono: “imprenditoria e autoimpiego”, di “addetto alle macchine utensili e tradizionali e a controllo numerico” e di “addetta al rammendo e rimaglio”. Nel 2019 la Caritas ha ricevuto 170 domande per accedere al progetto ma i posti, data la disponibilità economica e le aziende che hanno aderito, sono soltanto 40. La buona notizia è che "SoSteniamo il lavoro" non si esaurisce qui. Il progetto proseguirà anche nel 2020 e gli obiettivi saranno sempre gli stessi: far uscire dal cono d’ombra sociale, psicologico ed economico le persone che vivono questa condizione di rischio, per accompagnarle verso un percorso di autonomia e di stabilità lavorativa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' molto significativo - ha affermato il Cardinale Bassetti - sapere che la Chiesa fa la sua parte nel dare speranza a persone alla ricerca di un lavoro dignitoso. Siamo anche consapevoli, come Chiesa, di essere gocce d’acqua in una terra arida a livello occupazionale, ma il nostro è un segno di attenzione e vicinanza a quanti rischiano di essere sopraffatti dalla preoccupazione di non trovare lavoro. Con il progetto “SoSteniamo il lavoro” la nostra Chiesa vuole essere accanto a queste persone".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 30 giugno: un nuovo positivo, aumentano i ricoverati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento