"Basta tagli e ristrutturazioni", il cardinale Gualtiero Bassetti vicino ai lavoratori della Centrale Enel di Pietrafitta

Il presule auspica "il mantenimento dell’occupazione se non addirittura un suo maggiore ampliamento"

Non c’è tregua per le problematiche di carattere occupazionale nemmeno in estate, periodo di riposo per tante famiglie di lavoratori e di lavoratrici. A evidenziarlo, in sintesi, è il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, venuto a conoscenza - prima di partire per un viaggio missionario in Sri Lanka (fino al 30 agosto), come presidente della Cei - delle preoccupazioni dei dipendenti della Centrale Enel di Pietrafitta, nell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve.

"E’ un impianto in cui si continua a ridurre il personale attraverso continue, ma inesorabili ristrutturazioni diminuendo gli investimenti e soprattutto non presentando progetti importanti sul e per il territorio", come ha illustrato al cardinale il diacono e direttore dell’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro Carlo Cerati. Il cardinale Bassetti, riferisce Cerati, "ha espresso vicinanza alle famiglie dei lavoratori coinvolti, sostenendo il mantenimento dell’occupazione se non addirittura auspicando un suo maggiore ampliamento".

"Infatti Enel – prosegue il direttore dell’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro – dovrebbe affiancare ad un nuovo Impianto a Ciclo Combinato più performante dal punto di vista tecnico e ambientale anche attività ecocompatibili e sociali come le batterie di accumulo di grandi dimensioni ed anche collaborare al ripristino del Museo paleontologico e a cielo aperto riguardanti le macchine di miniera".

"Tutto ciò – precisa il diacono Cerati – dovrebbe avere lo scopo di portare più avanti negli anni la presenza di Enel sul territorio, garantire maggiore occupazione in particolare quella giovanile e inoltre attrarre turismo interno e internazionale sul territorio per realizzare, in modo indiretto, ulteriore occupazione ed investimenti".

"Il cardinale Bassetti, molto sensibile e vicino al mondo del lavoro, da anni – ricorda Cerati – visita periodicamente la Centrale di Pietrafitta, condividendo una giornata con dipendenti e dirigenza aziendale, celebrando l’Eucarestia e consumando il pasto alla mensa con tutti loro. Gesti di vicinanza che dimostrano che insieme è possibile costruire un futuro in cui il bene comune ricada su tutti grazie all’impegno di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento