Nocera Umbra, di nuovo sciopero alla Brunelli: lavoratori da 7 mesi senza stipendi

L'azienda conta ancora molte commesse ma da troppi mesi gli oltre 100 dipendenti non ricevano più la retribuzione. Manifestazione oggi davanti alla Prefettura

Da sette mesi non prendono lo stipendio e l'azienda, secondo i sindacati, continua a tacere sulla situazione economica, sui rischi e sui futuri pagamenti. E' questa la difficile realtà che stanno vivendo qualcosa come 100 tra operai e dipendenti del gruppo di Nocera Umbra della Brunelli Costruzioni, un tempo colosso per quanto riguarda le estrazioni di inerti da cave.

Oggi i dipendenti hanno annunciato di aver ripreso lo sciopero indetto il 23 dicembre scorso e congelato poco dopo per le festività. Una delegazione dei lavoratori della Brunelli questa mattina ha manifestato pacificamente davanti alla Prefettura a Perugia. Subito dopo è stata accolta dal Prefetto al quale hanno spiegato la difficile situazione in cui versa il gruppo che sarebbe a corto di liquidità - ma l'azienda non ha aperto nessun dialogo con sindacato e maestranze - ma non di commesse lavorative.

Gli operai però non sono più in grado di poter lavorare visto i ritardi spaventosi sugli stipendi. L'obiettivo è quello di poter avviare una trattativa con le istituzioni e i gruppi bancari per ritornare a dare credito ad un'azienda che negli scorsi non ha mai conosciuto crisi ed ha creato molti posti di lavoro in un territorio a rischio poverta come il nocerino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

Torna su
PerugiaToday è in caricamento