Super internet in Umbria, la promessa: "Entro il 2020 'autostrada' in fibra ottica in tutta la regione"

Via al cantiere per la banda larga a Passignano: "32 chilometri di cavi stesi, con un investimento di oltre 770 mila euro"

Super internet in tutta la regione: "L'Umbria ha posato ad oggi oltre 600 chilometri di fibra ottica collegando 226 sedi pubbliche, con un investimento fatto finora di oltre 14,6 milioni di euro. Entro il 2020 contiamo di consentire così a più di 300.000 abitanti, oltre a imprese e sedi pubbliche, di collegarsi al resto d'Italia e d'Europa attraverso la banda ultra larga”. Parole del presidente (vicario) della Regione Umbria, Fabio Paparelli. Perché, spiega una nota di Palazzo Donini, "il Piano umbro per la banda ultra larga interessa tutti i 92 comuni umbri e prevede un investimento complessivo di 56 milioni di euro, fra risorse regionali e statali, che entro il 2020 consentirà, nelle aree a fallimento di mercato, di avere una connettività a 100 Megabit/s per il 70 per cento della popolazione ed una ad almeno 30 Megabit/ per la parte rimanente".

In attesa del 2020, a Passignano si dà il via al cantiere per la posa della fibra ottica: “L’inaugurazione del cantiere per la posa della fibra ottica a Passignano sul Trasimeno rappresenta un ulteriore tassello nel progetto di innovazione di cui la Regione Umbria si è fatta promotrice già da diversi anni, scommettendo e investendo sulla costruzione di un’autostrada informatica in tutto il territorio regionale, a beneficio di cittadini e imprese. Alle infrastrutture telematiche già realizzate si aggiungono gli interventi che stiamo facendo in attuazione del Piano nazionale per la Banda Ultra Larga per le aree a fallimento di mercato, dove nessuno avrebbe altrimenti investito”. A Passignano verranno collegate 3.188 unità immobiliari, fra abitazioni e imprese, e 8 sedi della pubblica amministrazione, per un totale di 32 chilometri di cavi stesi, con un investimento di oltre 770 mila euro.

All’iniziativa, che si è svolta presso il Municipio, hanno preso parte, oltre al presidente della Regione Paparelli, il sindaco Sandro Pasquali e rappresentanti di Infratel Italia, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico, ed Open Fiber, la società concessionaria per la costruzione, manutenzione e gestione della rete di accesso alla banda ultra larga nelle cosiddette “aree bianche”. Presenti inoltre alcuni rappresentanti delle associazioni di categoria, dei sindacati e un gruppo di ragazzi che sta partecipando al Trasimeno Flippers summer Camp.

Il sindaco Pasquali ha parlato di “un giorno storico per Passignano, atteso da molto tempo. Con la posa della prima fibra ottica – ha dichiarato - Passignano, che è luogo di turismo, ricerca e innovazione, dimostra di essere all’altezza del tempo che viviamo e delle sfide future. Le azioni compiute oggi serviranno ad essere più produttivi domani”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

Torna su
PerugiaToday è in caricamento