L'azienda umbra che batte la crisi, crescita record nel 2018: 63 milioni di fatturato in sei mesi

Si conferma il trend positivo anche nel 2018 per Pietro Coricelli, l’azienda olearia di Spoleto con quasi 80 anni di storia nella produzione e commercializzazione di olio extra vergine di oliva

Pietro Coricelli, che si pone l’obiettivo di diffondere nel mondo la cultura dell’olio extra vergine di oliva come frutto della tradizione di famiglia che si rinnova di generazione in generazione, ha, infatti, saputo proiettare lo sguardo al futuro e innovare introducendo sul mercato italiano nuove tipologie di oli, mantenendo una forte attenzione alla qualità, valore che da sempre caratterizza l’azienda.

“Il mercato dell’olio è percepito come statico, noi siamo convinti invece che si possa e si debba fare innovazione anche in questo mondo e la nostra scelta di introdurre gli oli Ethnos ci sta premiando. Abbiamo, infatti, intercettato una nicchia di mercato interessata a scoprire nuovi sapori, attenta ai prodotti salutistici e di qualità”, dichiara Chiara Coricelli, Amministratore Delegato di Pietro Coricelli

Segno più nelle vendite anche per gli oli di Riso e di Vinacciolo, prodotti che hanno raggiunto un peso complessivo in volume dell’11% all’interno del portfolio prodotti Coricelli, divenendo leve sempre più importanti dal punto di vista commerciale. Si tratta infatti di referenze che rispondono alle esigenze più attuali del mercato essendo veri e propri alleati dell’armonia corporea grazie alle numerose proprietà benefiche che li caratterizzano. Una categoria che beneficerà nei prossimi mesi anche del recente inserimento di una nuova referenza dedicata agli amanti della frittura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento