L'azienda umbra che batte la crisi: da impresa di famiglia a colosso delle vendite su internet

Ha sede a Spoleto l’azienda che ha dato vita ad AgriEuro, uno dei più importanti siti internet in Europa per la vendita di articoli per il giardinaggio, l‘agricoltura e il bricolage

Ha sede a Spoleto l’azienda che ha dato vita ad AgriEuro, uno dei più importanti siti internet in Europa per la vendita di articoli per il giardinaggio, l‘agricoltura e il bricolage. Con un catalogo di oltre 5000 modelli di attrezzature, AgriEuro è diventato un esempio di successo dell’e-commerce che è stato presentato in occasione dell’incontro organizzato dalla sezione di Spoleto-Valnerina di Confindustria Umbria guidata da Giacomo Filippi Coccetta cui hanno partecipato gli imprenditori del territorio.

“Questo incontro – ha sottolineato il Presidente Filippi Coccetta – è il primo di un ciclo che vogliamo avviare per valorizzare e socializzare le esperienze imprenditoriali di successo che partono dal nostro territorio e che testimoniano la ancora grande vivacità del tessuto economico locale. Siamo convinti dell’importanza che le realtà imprenditoriali locali siano in costante dialogo con il territorio in cui sono inserite, perché la cultura di impresa possa pervadere l’intera comunità. Il nostro mestiere di imprenditori ci impone anche un ruolo sociale: abbiamo il compito di prenderci cura non solo delle nostre aziende ma del contesto sociale, culturale ed economico in cui viviamo e lavoriamo. Questa è una delle missioni che gli imprenditori della sezione territoriale di Spoleto di Confindustria Umbria si sono dati”. 

Nel corso dell’incontro, a illustrare le scelte che hanno condotto a questo successo imprenditoriale è stato Filippo Settimi di AgriEuro di Settimi srl che ha raccontato come il loro punto vendita storico di Spoleto si sia trasformato nel giro di dieci anni in uno store globale cavalcando la crescita che nell'ultima decade ha caratterizzato il mercato dell’e-commerce che è cresciuto ad una media del 20% l’anno e che, nel 2017, ha rappresentato l’8,5% del mercato retail.

L’idea della vendita on line è partita nel 2006 e dopo una prima fase di sperimentazione, incoraggiati dal crescente successo con uno sviluppo del 30% annuo, l’azienda ha perfezionato sempre di più il proprio servizio concentrandosi sulla logistica, sulla qualità dei prodotti e sul prezzo concorrenziale. I prodotti, inoltre, sono descritti nella vetrina on line in modo molto particolareggiato e con un lessico comprensibile anche a non esperti e sono corredati da un grande numero di foto. “Questa attenzione – ha spiegato Filippo Settimi – consente al cliente di fare un acquisto consapevole e informato. Ma ciò che ci rende davvero unici sul web e che ci permette di battere la concorrenza dei grandi colossi dell’e-commerce è soprattutto l’assistenza post-vendita”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Perde il bambino dopo una lite condominiale, in tribunale vale 600 euro

  • Cronaca

    Prende a martellate l'anziana madre, confessa e si consegna ai carabinieri

  • Cronaca

    Sesso in cambio di denaro e regali, incastrato 37enne che abbordava le ragazzine del paese

  • Attualità

    L'ultimo saluto a Emanuele Cecconi, fissati i funerali. Il figlio: "Grazie a tutti per l'aiuto e il sostegno"

I più letti della settimana

  • Dramma in Umbria, precipita da un ponte e muore a 23 anni

  • Aeroporto, nuovo volo Ryanair: conto alla rovescia per il battesimo del collegamento Perugia-Malta

  • Gubbio, schianto tra una Panda e una Lotus: auto distrutte, due feriti in ospedale

  • UMBRIA Travolta ed uccisa da un'auto mentre attraversa la strada

  • Giornate Fai di Primavera, i tesori dell'Umbria aprono le porte ai visitatori: l'elenco completo

  • Emanuele Cecconi trovato morto, il messaggio del figlio: "Se fosse qui vi ringrazierebbe uno a uno"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento