Dolci di Carnevale, la ricetta di un grande classico della tradizione umbra: gli Strufoli

Gli Strufoli sono un tipico dolce di Carnevale che appartiene alla tradizione umbra. Un tempo venivano fritti nello strutto e mangiati entro la mezzanotte di martedì grasso, per evitare di consumare un grasso animale durante il periodo di Quaresima. Dalla preparazione non particolarmente difficile,  trova molte varianti a seconda delle zone umbre in quanto è sempre stato tramandato senza seguire una ricetta ben precisa.

Per realizzare gli strufoli bisogna usare i seguenti ingredienti

8 uova
8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
8 cucchiai di zucchero
16 cucchiai di farina
1 bicchierino di mistrà e/o di rum 
1 buccia di limone grattugiata
1 cucchiaino di lievito in polvere 
aroma di vaniglia (facoltativo)
miele e alchermes per guarnire 
olio per friggere

Unire tra loro la farina, il lievito, l’olio di semi, la buccia di limone, lo zucchero, gli aromi ed i liquori. Impastare con energia il tutto per diversi minuti, per formare un composto consistente e alveolato. Aggiungere se serve un po’ di farine o all’occorrenza del latte. Lasciare riposare l’impasto per circa un’ora. Scaldare su una larga padella l’olio di semi.Prendere una cucchiaiata dell’impasto ed immergerlo nell’olio bollente. Quando risultano gonfi e dorati estrarli dall’olio e adagiarli su di una carta assorbente. Irrorare gli strufoli di alchermes e versarvi il miele sciolto a bagnomaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento