"Vivaio" di marijuana nei boschi vicino Città di Castello, sequestrate piante e attrezzi

Operazione congiunta della Polizia di Sansepolcro e del Commissariato tifernate. I "coltivatori" attendevano solo la raccolta

Gli agenti dei commissariati di Sansepolcro e di Città di Castello hanno rinvenuto un “vivaio” di marijuana in un bosco del Tifernate.

L’operazione congiunta ha permesso di trovare una ventina di piante di marijuana “in rigoglioso stato vegetativo”, ben esposte al sole e lontane da occhi “indiscreti.

Gli agenti hanno trovato anche sacchi di terriccio, attrezzi agricoli, fertilizzanti, correttori di acidità, strumenti elettronici per la misurazione del ph e delle taniche di plastica. Ingente la scorta di acqua per irrigare le piante.

La marijuana sequestrata era quasi pronta per la raccolta delle infiorescenze e da immettere nel mercato dello spaccio tra Sansepolcro e Città di Castello.

Le indagini proseguono per individuare i “coltivatori” della marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • L'Umbria in tv, Linea Verde alla scoperta delle nostre meraviglie: quando vedere la puntata

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

  • Università di Perugia, premiati i migliori laureati del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche: tutti i nomi

  • La fortuna bacia Perugia, super vincita con una schedina da tre euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento