La visita "speciale" del premier Renzi alla Perugina

All'incontro ha partecipato il top management del Gruppo in Italia, fra cui Leo Wencel, Capo Mercato del Gruppo Nestlé in Italia, che ha accolto il Premier e lo ha accompagnato nella Sua visita al sito, alla Casa Del Cioccolato Perugina e al Museo Storico

Oggi, il Primo Ministro Matteo Renzi ha visitato lo stabilimento Perugina di San Sisto, uno dei più importanti poli produttivi del cioccolato all’interno del gruppo Nestlé a livello europeo, dove vengono prodotti gli storici Baci Perugina, eccellenza del cioccolato Made in Italy nel mondo.

All’incontro ha partecipato il top management del Gruppo in Italia, fra cui  Leo Wencel, Capo Mercato del Gruppo Nestlé in Italia, che ha accolto il Premier e lo ha accompagnato nella Sua visita al sito, alla Casa Del Cioccolato Perugina e al Museo Storico.

“Complimenti per questa storia di successo e in bocca al lupo per i progetti futuri di sviluppo all’estero. Noi sul made in Italy abbiamo messo molte risorse; la sfida ora è saper raccontare bene all’estero il nostro Paese e un marchio come Perugina può certamente avere spazio e margini di crescita internazionale”  – ha dichiarato il Primo Ministro Matteo Renzi. Con riferimento alla storia del nome della pralina icona di Perugina, Matteo Renzi ha poi aggiunto: “Dal Cazzotto al Bacio è una metafora bellissima, anche per l’Italia”. 

 “Siamo veramente onorati di aver potuto accogliere il Presidente del Consiglio Renzi nello storico stabilimento Perugina di San Sisto – ha dichiarato Leo Wencel, Capo Mercato del Gruppo Nestlé in Italia – che oggi è uno dei poli produttivi di eccellenza del cioccolato all’interno del gruppo Nestlé e dove lo scorso marzo abbiamo presentato un nuovo piano di sviluppo che prevede oltre 60 milioni di euro in tre anni. Il nostro obiettivo è continuare a crescere e vincere sui mercati internazionali, dando una prospettiva internazionale al marchio Baci Perugina, che, partendo proprio da San Sisto, diventerà un simbolo dell’eccellenza del Made in Italy in tutto il mondo.”

Una strategia di sviluppo che è solo la tappa più recente della valorizzazione da parte di Nestlé di uno dei più amati e iconici brand dell’arte cioccolatiera e dolciaria italiana, e nell’ambito quale ha un ruolo chiave il forte legame con il territorio: un valore che ha sempre accompagnato il percorso di crescita di Perugina, tramite iniziative volte a diffondere e premiare la cultura del cioccolato. Tra queste, la Casa Del Cioccolato Perugina, un percorso che accoglie oltre 78.000 visitatori annui e che prevede tappe come il Museo Storico, il cui protagonista è l’Archivio Storico Buitoni-Perugina, tra i più completi Archivi d’Azienda d’Italia, e la Scuola del Cioccolato Perugina, frequentata da oltre 3.000 persone all’anno.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spese e progetti fasulli per intascare il contributo, azienda nel mirino della Corte dei conti

  • Attualità

    Papa Francesco nomina il nuovo vescovo ausiliare di Perugia: è monsignor Marco Salvi

  • Politica

    Foligno, bimbo in ospedale per una grave malformazione genetica: "Mancano i medici, genitori costretti ad assisterlo"

  • Cronaca

    Mafia, morto a Perugia il boss Tommaso Spadaro: il "re" della Kalsa che si paragonava a Gianni Agnelli

I più letti della settimana

  • Licenziata per giusta causa dalla Cucinelli, ma il Tribunale annulla la decisione: "Sia riassunta e 20mila euro di risarcimento"

  • Nuove aperture a Perugia, maxi supermercato Conad in via Settevalli: 40 nuovi posti di lavoro

  • Papa Francesco nomina il nuovo vescovo ausiliare di Perugia: è monsignor Marco Salvi

  • A Perugia il primo "Cannabis social club" dell'Umbria, il consiglio comunale dice sì

  • Umbria Jazz 2019, cartellone incredibile: ufficiale, ci sono anche Lauryn Hill, Kamasi Washington e il trio Gazzè-Britti-Manu Katché

  • Avvocato quasi gratis, liquidata parcella della vergogna: 32,50 euro per una causa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento