Ha violentato la sorella del suo migliore amico: condannato a 3 anni e sei mesi

La sentenza è arrivata oggi, 20 gennaio, dopo una breve camera di consiglio. Durante le precedenti sedute sono stati sentiti due testimoni e visionati i tabulati telefonici

Il giudice Lidia Brutti, dopo una breve camera di consiglio, ha deciso di condannare a tre anni e sei mesi il giovane accusato di aver violentato la sorella dell’amico. La sentenza è arrivata oggi, 20 gennaio, intorno alle 17.20.  La parte lesa si era costituita parte civile nel procedimento tramite gli avvocati Saschia Soli e Ermes Farinazzo. Secondo il pm Gemma Miliani l’imputato dopo aver trascorso la serata con la vittima, il fratello e il fidanzato di lei, avrebbe atteso che la ragazza rimanesse sola per poi abusare di lei. Durante le precedenti udienze sono stati presi in esame i tabulati e sentiti due testimoni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento