Via Settevalli, rapinata la sala-giochi Izi Play: i banditi armati di pistole

All'alba un dipendente del locale è stato minacciato da due uomini con il volto travisato. Il bottino è stato di 5mila euro. I carabinieri stanno visionando i filmati della sorveglianza interna

Poco prima della chiusura sono entrati in azione con armi in pugno e il volto completamente travisato minaciando un dipendente che si trovava alle casse. La nuova rapina è avvenuta all'alba del 25 marzo in via Settevalli a danno di una delle più frequentate sale-giochi (video slots e altri macchinari elettronici con premi in denaro) della città: la Izi Play.

I banditi hanno portato via un bottino valutato intorno ai 5mila euro. Il dipendente ha spiegato ai Carabinieri di essere stato minacciato da due uomini con il volto coperto da un passamontagna. Dall'accento sfoggiato durante la rapina potrebbero non essere italiani. Comunque i militari dell'Arma hanno fatto richiesta dei filmati delle videocamere interne per cercare di trovare dei particolari per risalire ai rapinatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento