Maltempo, metri cubi di terreno franano e alberi precipitano in via Ripa di Meana

Il bilancio è pesante: diversi mezzi danneggiati, si parla di almeno tre. L'intervento dei Vigili del Fuoco

Una catastrofe prevedibile. Un rumore cupo, metri cubi di terreno borfo d’acqua che precipitano a valle, alberi che si abbattono fragorosamente sulla scarpata e su parte della carreggiata. È accaduto oggi pomeriggio in via Ripa di Meana, in zona Borgo Bello, dove sono piombati a valle quintali di terra e di legno: rami, tronchi spezzati dal peso della ramatura, piante imponenti che hanno perso il sostegno di radici piantate su un terreno che non regge più. Il bilancio è pesante: diversi mezzi danneggiati, si parla di almeno tre, tra i quali una Mercedes nuova. Gli automobilisti di passaggio e gli abitanti della soprastante via del Cortone si sono attaccati ai telefoni e hanno spalmato chiamate d’emergenza ai vigili del fuoco e alla polizia municipale. Pronto l’intervento, ma ci è voluto del tempo per rimuovere e segare, trasportare e asportare. Un’autoscala ha consentito di raggiungere le parti alte della scarpata e si è lavorato sotto la pioggia battente.

Aspri i commenti degli astanti: “La precedente frana di Ripa di Meana non ha insegnato niente? Ma non si pensa mai alla prevenzione e s’interviene sempre in emergenza?”. Il riferimento è al muro di contenimento la cui esecuzione si è protratta per anni. Per non parlare – restando in zona – della frana del sottostante fosso di Santa Margherita la cui messa in sicurezza è stata biblica: i soldi erano finiti e si è trattato di attendere ulteriori finanziamenti per completare la più complicata opera idraulica del comune di Perugia. Per anni si è proceduto su una strada sbarrata a metà da un guard rail, tra sbuffi e mugugni. Anche là sotto le cose sono preoccupanti, con piante pericolosamente inclinate. Ma c’è il vantaggio che lì, anche se cadono, non colpiscono nessuno.

Invece il rischio è alto in via Ripa di Meana. “Vede? – dice un addetto alla segnalazione stradale – poco più giù è avvenuta la stessa cosa e altrettanto accadrà dalla parte opposta. Se non ci si decide a fare una manutenzione regolare”. Il guaio più grosso è accaduto in prossimità delle scalette di collegamento tra via Ripa di Meana, via Piantarose e dintorni. E gli abitanti degli edifici a monte non dormono sonni tranquilli. Le operazioni di messa in sicurezza sono quasi completate. Il calare della sera ha impedito di continuare. Ma già domattina ci sarà parecchio da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento