Via Fiume, scoperto pusher-clandestino: in poche ore cacciato dal Paese

In quattro e quattr'otto la Polizia ha organizzato il suo trasferimento al CIE, che ha avuto luogo a pochissime ore di distanza dall'iniziale controllo. Da li poi un biglietto di sola andata per Tunisi

Espulsione a tempo di record per uno spacciatore tunisino che aveva la sua base in centro storico. La decisione è stata presa non tanto per il quantitativo di droga trovato in un suo possesso - diverse dosi di hashisc nascoste in un pacchetto di fazzoletti - ma per via del fatto che è irregolare sul territorio italiano da diverso tempo. Una volta identificato in Questura, l'Ufficio Immigrazione ha ottenuto tutti i fogli per l'allontanamento immediato da Perugia e dall'Italia che è stato già eseguito.

Lo straniero era stato fermato dagli agenti della Polizia Centro Storico in via Fiume avendo dimostrato subito un gran nervosismo si è passati alla perquisizione e alla identificazione. Tutte operazioni che hanno permesso di accertare sia il mestiere di pusher che la sua clandestinità.

Potrebbe interessarti

  • Dove mangiare bene a Perugia, secondo chi ci è stato

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

I più letti della settimana

  • L'Umbria in Prima Serata, su Sky la puntata tutta umbra di 4 Hotel. Barbieri: "Ecco i protagonisti e le location"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, schianto tra due auto: sei feriti, tre sono bambini

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento