Non solo cinema e locali in via della Viola: ex negozio di parrucchieria diventa una vetrina "fuori dal comune"

E' ormai divenuta un must: non c’è passante che non si fermi a curiosare. Ora il suo autore ha in animo di preparare una vetrina sulla pena di morte e la sua applicazione nella Vetusta

Quella vetrina di saperi e sapori antropologici è… in allestimento. Via della Viola. Una vetrina di ex parrucchieria è ormai divenuta un must: non c’è passante che non si fermi a curiosare, tanto è interessante. Il suo autore non vende nulla, ma mostra reperti di caratura culturale e identitaria, legati allo studio della tradizione popolare.

Giancarlo Baronti, noto antropologo dello Studium Perusinum, ama esporre materiali di studio raccolti negli anni. Abbiamo visto riproduzioni di opere a stampa, statuine votive, santini ed altri elementi di devozione popolare. Tutte testimonianze che sono servite a Baronti come pezze d’appoggio per studi di settore, noti in Italia e all’estero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora Baronti ha in animo di preparare una vetrina sulla pena di morte e la sua applicazione nella Vetusta. Ma occorre tempo perché va ben fatta: saranno tanti, infatti, i curiosi che si fermeranno a osservarla e commentarla. Tanto più che sarà densa di riferimenti alle vicende perugine. Dunque, per ora l’antropologo ha lasciato un cartello che recita: “Quando avrò tempo”. Come dire che si sta attrezzando e a breve potremo vederne il risultato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento