Via della Cupa, con un cazzotto spacca il vetro: voleva rubare l'auto

E' uno dei fenomeni di micro-criminalità più diffuso a Perugia: furti nelle auto o furto dell'auto. Vetri spaccati, serrature bucate e tanti danni a carico dell'automobilista residente. Ecco l'ultimo raid...

Il vetro rotto, l'apertura della serratura e poi il tentativo di accendere il mezzo con i fili dopo aver cercato un eventuale doppione delle chiavi nei cassettini. E' stato preso mentre provava a mettere in moto l'auto di un residente di via della Cupa che, come tutte, le sere aveva parcheggiato nell'area di sosta. Lui, un tunisino 34enne con molti precedenti penali, è stato immediatamente arrestato dai Carabinieri che stavano effettuando dei controlli anti-furti nell'acropoli.

I militari si sono avvicinati a fari spenti e senza sirene una volta individuato il ladro. I militari hanno intimato all’individuo, che presentava la mano sinistra insanguinata - il vetro rotto con un cazzoto - a scendere immediatamente dall’auto. Il tunisino era stato già arrestato più volte per spaccio, danneggiamenti e furto. Ora è stato portato a Capanne con l'accusa di furto aggravato.

La Cupa è una delle aree più a rischio per parcheggiare l'auto soprattutto di notte: negli ultimi mesi spaccate in serie, ma anche furto di ruote in particolare a danno delle Smart. L'11 dicembre scorso un 45enne aveva aperto tre auto con delle cesoie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento