STOP ALLE RISSE Il Questore ordina controlli continui: fermato tunisino "armato"

Via del Macello, via Martiri dei Lager e altre zone limitrofe anche in questo inizio d'estate sono stati trasformati dai clan in delle piazze della violenza. Il giro di vite del Questore: fermati i primi 4 e sequestrato un coltellaccio

Tre risse a colpi di coltello e a bottigliate in pochi giorni. Una situazione insopportabile per residenti e per chi lavora tra via del Macello e via Martieri dei Lager. E così il Questore è andato in cerca delle bande che si stanno fronteggiando forse per il controllo dello spaccio di droga nell'area di Fontivegge. 

In campo è stato mandato il Reparto Prevenzione Crimine che ha iniziato un pattugliamento costante e che sarà ripetuto più volte per cercare di arginare le violenze e il mercato della droga. Nella prima uscita gli agenti hanno notato lungo Via del Macello un gruppo di quattro tunisini.

Sono stati immediatamente fermati e perquisiti: uno di loro, C.A., del 1974, con precedenti per reati contro la persona, è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza di 15 centimetri. Lo straniero è stato denunciato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Ma questo è solo l'inizio secondo la Questura: controlli e prevenzione saranno la costante a Fontivegge e zone limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento