Inviato Cittadino - Bloccata, per lavori urgenti e indifferibili, via Bartolo: si circola alla cieca

Grosso guaio nella Vetusta. Bloccata, per lavori urgenti e indifferibili via Bartolo: si circola alla cieca. Una fogna che s’intasa, i reflui che risalgono fin nei bagni e nelle cucine degli appartamenti al civico 43f di via Bartolo, l’unica uscita sul versante di piazza Danti e dintorni, in direzione Arco Etrusco, piazza Grimana e via Cesare Battisti. E allora che si fa? Si orientano i veicoli per farli uscire dal cul de sac. Il percorso è impervio: corso Vannucci, via Fani e poi due alternative, entrambe difficili. O si percorre in senso vietato via Baglioni o si scende per via Alessi e si raggiunge la Galleria Kennedy passando per via delle Conce.

Ma quali mezzi possono passare per l’imbuto e la curva a gomito della via degli antichi conciatori? E, ammesso che si scelga un’altra alternativa, quella di via Imbriani per uscire in via Enrico dal Pozzo, non è che il percorso sia tutto rose e fiori. Ma il problema era indilazionabile e il toro andava preso per le corna. Tanto che il comando della Municipale ha dovuto emanare un provvedimento di somma urgenza per consentire di stasare quell’ostruzione.

“Ci siamo andati col robottino - dicono gli operai dell’impresa chiamata dal condominio – ma a un certo punto non riusciva a passare”. Si tratta dunque di intasamento? “Magari!”, rispondono. Sembra invece che sia avvenuto un crollo della fognatura, che rende l’intervento più complicato. In quanto occorre raggiungere il punto critico, sostituire quindi il tubo per rendere pervio il passaggio delle acque nere. Quanto ci vorrà? “Mah, dipende dal caso e dalla fortuna: vedremo quando arriveremo al collo di bottiglia incriminato”.

Intanto, si lavora a testa bassa, anche perché ogni tanto arriva una richiesta di accompagnamento al percorso vietato, per consentire ai veicoli incastrati di uscire dall’acropoli. Entro stasera, in ogni modo, il passaggio veicolare verrà ripristinato. Se dice bene, a cose fatte. Se dice male, invece, ci sarà da tribolare anche domani, sabato. E magari anche domenica. Facciamo i debiti scongiuri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento