Mafia Cinese, prime espulsioni di prostitute low-cost: alcova in via Angeloni

Non sono più la nuova frontiera del mercato del sesso a pagamento a Perugia, ma una delle fonti economiche più importanti delle silenti e nascoste mafie cinesi che operano in tutta Italia. La Squadra Mobile indaga

Al termine del servizio antiprostituzione effettuato sabato mattina - 21 dicembre - dalla Squadra Mobile in collaborazione con i colleghi di Forlì gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno provveduto ad espellere due cittadine cinesi clandestine rintracciate all’interno dell’ appartamento sequestrato in Via Mario Angeloni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le donne , una 42enne ed una 34enne, erano sprovviste di documenti ; condotte in Questura, dal riscontro A.F.I.S. è emerso che di recente entrambe erano state più volte identificate in servizi antiprostituzione in diverse località del territorio nazionale tra cui Roma , Brescia e Trento. Dopo l’espulsione sono state scortate ad un C.I.E. da dove, nei prossimi giorni , verranno rimpatriate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento