Ecco quanto è stato devastante il sisma della Valnerina: a Norcia 8 case su 10 inagibili, la mappa dei comuni

Nuovo summit in Regione alla presenza del Commissario Vasco Errani. Primo bilancio sui danni provocati agli immobili dopo i risultati emersi da 12mila verifiche

Le verifiche post-sisma in Umbria, grazie alle procedure agevolate, sono prossime ad essere tutte evase. Il primo bilancio sui danni provocati alle abitazioni, ville, appartamenti e altre strutture civili è stato tracciato dalla Presidente Marini alla presenza del Commissario per il Terremoto del Centro Italia, Vasco Errani. 

Le verifiche sono 12 mila: il 64 per cento degli edifici risulta agibile (circa 5600), con percentuali però che per il Comune di Norcia scende al 29 per cento, per quello di Preci l’agibilità degli edifici è del 55 per cento, e del 58 per cento per i Comuni di Sellano e Poggiodomo e del 60 per cento per quello di Sellano.

Uno scenario drammatico che pre-annuncia una ricostruzione lunga e complessa anche se si spera già a partire del 2017 l'apertura per i primi cantieri per quegli immobili commerciali e civili leggermente o parzialmente danneggiati. Con questi primi dati è possibile capire, ordinare e acquistare le future casette di legno, territorio per territorio. Comunque restano altre verifiche da compiere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando il bucato non profuma: lavare e igienizzare la lavatrice

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Sbanda e finisce fuori strada con l'auto: Marcello muore a 53 anni

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento