Terremoto in Valnerina, scatta piano accoglienza: 700 posti letto, tendopoli e due cucine da campo

I danni ad abitazione e strutture sono importanti e numerosi. In più molte famiglie hanno paura a tornare in casa dopo lo sciame sismico infinito. Da qui il piano della Protezione Civile

Foto di Valnerina online, tratta da pagina Fb

La dimostrazione che il terremoto del Centro Italia ha provocato danni ingenti - per fortuna nessun lutto - anche nella Valnerina umbra lo dimostrano oltre che le foto e i video, anche la decisione della Giunta regionale di realizzare sia delle tendopoli che un piano letti (in alberghi, agriturismi e altre strutture ricettive) già per la sera di oggi. Anche la paura di tornare nelle case sta svolgendo un ruolo importante in questa fase di accoglienza-emergenza. In base alle richieste provenienti dai Comuniinteressati dal sisma si è previsto all’allestimento di 700 posti letto: di cui 400 a Norcia, 230 a Cascia e i rimanenti nei comuni di Preci e Scheggino.

A questo "piano" si aggiunge il montaggio di 40 tende, di cui più della metà a Cascia e le rimanenti a Norcia e Scheggino, e l’allestimento di due cucine da campo, una a Norcia centro e l’altra nella frazione di San Pellegrino. Il lavoro impegnerà oltre 100 volontari. Trentacinque anziani residenti nella struttura dell’Azienda pubblica di servizi alla persona “Fusconi-Lombrici-Renzi” di Norcia sono stati trasferiti all’ospedale della città; sono state inoltre attivate 2 ambulanze del modulo sanitario regionale con cinque volontari a supportodell’ospedale di Norcia, mentre alcune persone con problemi sanitari stanno facendo richieste di trasferimento in altre abitazioni o container.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento