“Aiuto mi vuole ammazzare”: i carabinieri "fermano" un novello Rambo: sequestrate balestre da caccia, asce e pugnali

Il fatto è avvenuto a Valfabbrica. Nei guai un italiano. Sequestrano un arsenale di armi bianche

“Correte mi vuole ammazzare”. E' stato questo il grido d'allarme lanciato da un gestore di un poligono ai carabinieri di Valfabbrica, contattati telefonicamente, dopo che un suo "cliente" era completamente andato su tutte le furie a causa della mancata autorizzazione ad utilizzare la balestra da caccia.  L’intervento dei militari ha permesso di bloccare il balestriere prima che la situazione degenerasse. Nella sua auto, dalla perquisizione, è saltato fuori un vero e proprio arsenale  di armi bianche: un’ascia Tomahawk, una sorta di macete di quasi 50 cm di lunghezza, un coltello con lama che superava i 12 cm. Nella sua abitazione sono stati trovati numerosi archi Compound, balestre con relative ottiche, pugnali, coltelli “Rambo”, spadini di varie lunghezze. Il novello Rambo è stato denunciato per reati di minaccia grave, ingiurie nonché porto illegale di armi. Tutto il suo arsenale è stato sequestrato

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento