Valfabbrica, blitz anti-droga durante le feste da parte dei Carabinieri: nove ragazzi nei guai, preso pusher

Pensavano di festeggiare il nuovo anno “sballandosi” con sostanze illegali, ma non avevano fatto i conti con i Carabinieri di Valfabbrica. L’intervento, sicuramente non gradito dai ragazzi, ha permesso il recupero di numerose dosi di stupefacente, pronte per l’assunzione. I militari, già impegnati da giorni nel piccolo Comune perugino per arginare la piaga del consumo di droghe, ha permesso in poco tempo di segnalare alla Prefettura di Perugia quali assuntori, ben nove ragazzi, di denunciarne uno per spaccio e ritirare una patente per guida sotto effetto di stupefacenti.

In totale sono stati recuperati 13 grammi tra hashish, marijuana e cocaina. Purtroppo il fenomeno non risparmia nemmeno i piccoli centri e tantomeno il Comune di Valfabbrica, grazie però al quotidiano lavoro dei Carabinieri della locale Stazione la situazione è tenuta sotto controllo. Si aspettano ora le decisioni che la Prefettura adotterà nei confronti dei soggetti coinvolti, che vanno dal ritiro del passaporto al ritiro della patente di guida. Sorte sicuramente peggiore per la persona sorpresa a spacciare lo stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento