"Sono un amico di Giovanni, posso venire?", e invece sono i carabinieri: arrestato spacciatore di cocaina

Ragazzina baratta lo smartphone per un grammo di coca: pusher catturato

Spacciatore arrestato dai carabinieri di Valfabbrica. I militari hanno individuato e ammanettato un extracomunitario di 22 anni, regolare in Italia, che riforniva di cocaina il borgo umbro. Il pusher è stato bloccato durante una vendita con 15 bustine di coca, 500 euro in contanti e due cellulari di ultima generazione, consegnati dai clienti per pagarsi le dosi. I carabinieri hanno identificato la proprietaria di uno smartphone nuovissimo (appena 15 giorni di vita): la ragazza, giovanissima, ha confessato ai militari di averlo ceduto allo spacciatore in cambio di un grammo di cocaina. 

A far scattare le indagini un curioso messaggio-fotocopia inviato dai clienti al pusher sui social: "“Sono un amico di Giovanni, posso venire?”. Secondo quanto appurato dai militari il codice serviva per contattare lo spacciatore e le consegne avvenivano tutti i giorni ed a tutte le ore nei posti più disparati. L'ultima volta, però, invece che l'amico di Giovanni, sono arrivati i militari. E anche le manette.

Potrebbe interessarti

  • Dove mangiare bene a Perugia, secondo chi ci è stato

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • L'Umbria in Prima Serata, su Sky la puntata tutta umbra di 4 Hotel. Barbieri: "Ecco i protagonisti e le location"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Vigili del fuoco di Perugia in lutto, addio a Fabrizio: "Ha lottato fino alla fine"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento