Dopo 24 ore di maltempo, il bilancio dei danni territorio per territorio: "Mai visto un vento così"

La grande nevicata di marzo, come previsto dagli esperti di meteo, non c'è stata, ma il maltempo sì ed ha fatto molti più danni di quanto si potesse immaginare. Mezza provincia di Perugia è inginocchio e la regione sta addirittura pensando allo stato di calamità naturale per pagare gli ingenti danni che in Altotevere e non solo si sono verificati. Il bilancio dei vigili del fuoco la dice lunga di come è andata.  Oltre 130 gli interventi già effettuati nelle prime ore di questa mattina che hanno interessato parte del territorio della provincia di Perugia e precisamente nella zona a nord (Città di Castello, S Giustino) oltre che nella zona di Bastia Umbra e di Assisi e nel comprensorio del Trasimeno. Nel pomeriggio anche dalla zona di Foligno verso Colfiorito sono pervenute numerose richieste anche per la neve che ha iniziato a cadere nella zona e per portare soccorso agli automobilisti rimasti bloccati

LA MATTINA - La zona inizialmente colpita è stata quella dell’alto Tevere dove sono ancora alcune decine gli interventi da effettuare per la rimozione di alberi e la messa in sicurezza Dei tetti delle abitazioni alcuni dei quali parzialmente scoperchiati. Anche una scuola Media Leonardo da Vinci di Selci Lama di S. Giustino Umbro (via Pall) ha avuto danni al tetto costituito da una copertura di tipo leggero. Nessun danno per gli occupanti e l’attività 
didattica è stata sospesa.Nella zona dell’Alto Tevere alcune abitazioni risultano prive di energia elettrica per danni  alle linee elettriche aeree.

Lungo la ex E45 si è provveduto al recupero di due autocarri ribaltati su di un lato a causa del forte vento. Sono oltre 30 gli interventi effettuati per la rimozione di alberi caduti su autoveicoli ma fortunatamente non si sono registrati danni a persona. Il Forte vento presente in zona condiziona in maniere negativa anche le operazioni di soccorso che proseguono con l’impiego delle squadre operative disponibili e con altre squadre costituite con personale trattenuto in servizio per l’occorrenza. In questo momento sono ancora impegnate nella sola zona dell’Alto Tevere 6 squadre H(complessivamente circa 30 unità operative con 8 automezzi tra cui due autoscale ed una autogrù).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento