Inchiesta Sanità, le intercettazioni che mettono nei guai Marini, Bocci e Barberini: ecco le assunzioni pilotate

Nelle 80 pagine dell'ordinanza emerge uno schema ricorrente per pilotare i concorsi: i politici segnalano i nomi, i manager della sanità si fanno dare le domande in anticipo e poi portano la busta con le informazioni ai diretti interessati

I vertiti: Duca, Barberini e Marini...

I politici segnalavano gli amici e compagni di partito da assumere e i vertici dell'azienda ospedaliera dovevano fare tutto il lavoro sporco per dialogare con le commissioni di esame, farsi dare le tracce (delle domande orali o gli argomenti da trattare negli iscritti) e poi fare da postini direttamente ai referenti politici o in alcuni casi ai loro assistenti - ignari del contenuto? potrebbe anche essere dato che non sono indagati - consegnando il fogliettino giusto da far recapitare direttamente ai candidati amici.  

"Gianpiero è messo bene di lì, molto bene": dalla Sanità ai sospetti su concorso Agenzia delle Entrate 
Inchiesta sanità, il gip: una "abituale attività illecita" sulle assunzioni. Anche sesso per l'aiutino

Gli amministratori compiacenti sono in particolare Gianpiero Bocci, il grande vecchio del Pd e allora onorevole e sotto-segretario, con Luca Barberini, l'assessore, che "sapeva tutto" - come scritto nell'ordinanza per gli arresti domiciliari - e la Presidente Catiuscia Marini che viene tranquillizzata sul concorso dai vertici dell'azienda ospedaliera "qui ci sono le domande, tra quelli li... sta tranquilla" e il solito foglietto che viene passato ad un importante uomo dello staff della Presidenza che lo recherà in qualche modo al candidato che che deve passare la prova orale.  

Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria 
Inchiesta sanità in Umbria, arrestati Barberini, Bocci e Duca: indagata anche la presidente Marini

Le intercettazioni riguardano il concorso di assunzione per assistenti contabili dove sono stati ammessi nell'aprile del 2018 ben 97 candidati per soli 4 posti. I vertici dell'azienda ospedaliera che si danno tanto da fare sono Emilio Duca e Maurizio Valorosi che tra telefonate, incontri e messaggi sono in stretto contatto con i tre indagati (Bocci, Barberini e Marini). Addirittura Valorosi, per meglio far comprendere le risposte da dare per una prova scritta va direttamente dall'ex sottosegretario e redige di proprio pugno una serie di appunti di studio per i candidati che devono assolutamente vincere il concorso e quanto prima essere assunti. Afferma Duca intercettato: "(Il Valorosi) è stato un'ora a descrivergli  lui quello che doveva scrivere...che era andato da Bocci... per scrivergli un po' di appunti per sta ragazza". Uno si aspetta che i manager della sanità siano indaffarati in mille problemi e pagamenti, in trattative per nuovi macchinari e terapie, invece eccoli a fare da tutor per alcuni ragazzotti in cerca di un posto di lavoro. Mah. Il 31 maggio, sempre secondo gli inquirenti, Bocci avrebbe chiesto anche le domande per gli orali, la seconda parte dell selezione. Valori afferma: Messaggio da Bocci... vuole gli orali, le domande orali. Duca risponde: Ho capito. Ma nei guai, secondo l'intercettazioni, c'è anche la Marini, la Presidente di Regione: "la candidata Anna C. che si giova della segnalazione della Presidente Catiuscia Marini....". 

Inchiesta sanità - Candidati da sistemare ad ogni costo, anche davanti alla "concorrente più brava", ma senza sponsor

Una volta ottenete le sette tracce scatta un valzer di telefonate a dei tramiti dei politici Bocci e Marini. Morale della favola dopo tanto impegno e tanti fogliettini ai primi 4 posti finiscono direttamente le 4 persone raccomandate. Si legge nell'ordinanza: "sin dall'inizio la procedura è condizionata dalle segnalazioni provenienti da esponendi politici Catiuscia Marini, Luca Barberini e Giampiero Bocci. Al fine di raggiungere il fine prefissato di garantire quattro candidati la vittoria del concorso. Duca e Valorosi ottengono dall'accondiscendente presidente di commissione le tracce delle prove scritte e delle prove orali. I fogli con tali preziosi informazioni sono poi consegnati ai politici sopra indicati affinchè li facciano avere ai candidati". 

(continua)

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento