Addio a Gastone Moschin, l'architetto Melandi di Amici Miei: l'ultimo bollettino medico dell'Ospedale umbro

L'ospedale di Terni ha fornito particolari sul ricovero avvenuto nei giorni scorsi del grande attore protagonista della saga di Amici Miei

Il grande attore Gastone Moschin, nella saga di Amici Miei più conosciuto come l'architetto Melandri, era da tempo sotto osservazione per una grave cardiopatia cronica. Purtroppo il 30 agosto scorso, nella sua casa nel ternano, è avvenuto un peggioramento che, data l'età dell'attore 88 anni, ha obbligato ad un ricovero immediato.

Secondo quanto riporta l'ufficio stampa dell'Ospedale di Terni, Moschin 24 ore dopo i primi controlli è stato trasferito nel reparto di Cardiologia all'Unità di terapia intensiva cardiologica (UTIC) dove era seguito da una equipe di specialisti. Purtroppo però non c'è stato nulla da fare: la morte è stata constata alle 18 del 4 settembre. Se ne va così uno degli ultimi grandi attori italiani apprezzato in tutto il mondo e reso immortale da Amici Miei. Addio grande architetto Melandri. Ma grazie a te le "zingarate" resteranno per sempre.

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento