Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Nelle vicine Marche il Presidente della Giunta regionale era prossimo a blindare la propria Regione fino ai primi di marzo. In Umbria, in attesa di normative certe, congelate anche visite didattiche in città e manifestazioni sportive

Le vicine Marche erano pronte questa mattina a blindare i confini regionali: stop a tutti gli eventi sportivi, scuole e università chiuse, attività culturali congelate fino al 2 marzo. Poi la telefonata - praticamente in diretta durante la conferenza stampa del Presidente, Ceriscioli - del Premier Conte ha bloccato i provvedimenti anti-diffusione del Coronavirus. Il capo del Governo ha spiegato che un ulteriore giro di vite alla normalità, fatta di lavoro-studio-tempo libero, potrebbe essere ratificato, entro la giornata di domani, a livello nazionale. Senza però entrare nel merito e potrebbe anche evitare il blocco delle lezioni nelle regioni senza contagio o con casi sporadici.

Si sta studiando lo scenario e allo stesso tempo si vuole evitare che pezzi del Paese applichino certe regole e altri invece no. Attesa dunque anche per l'Umbria dove non ci sono casi di contagio - oggi il verdetto su un caso sospetto a Perugia che comunque al primo tampone è risultato negativo - ma dove si stanno registrando provvedimenti - anche discutibili - presi nel mondo della scuola e dello sport a scopo precauzionale in attesa di normative più chiare (in forte ritardo) da parte del Governo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bloccate anche le visite didattiche all'interno dello stesso comune anche per vedere un'opera teatrale o un museo. C'è una circolare che vieterebbe anche le manifestazione sportive in ambito scolastico, anche se dal Coni fanno sapere di non saperne nulla. Fino a marzo anche i concorsi per le forze armate a Foligno sarebbero stati congelati. Situazione molto caotica e difficile da capire. Domani su chiusura scuole, università e attività sportive dovremmo saperne di più. Parola del Premier Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

  • Umbria, il pitbull morde una persona in fila alla tabaccheria: la padrona fa finta di niente e se ne va, denunciata

Torna su
PerugiaToday è in caricamento